AFS Agenzia FotoSpot

CONSIGLIO COMUNALE, IL PD VOTA NO ALL'ASSESTAMENTO DI BILANCIO 2017

CONSIGLIO COMUNALE, IL PD VOTA NO ALL'ASSESTAMENTO DI BILANCIO 2017

 

Il Partito Democratico ha votato contro l’assestamento di bilancio proposto in Consiglio Comunale lo scorso 27 luglio, e non poteva essere altrimenti: le variazioni sono corollario di una programmazione economica dell’Ente che da troppo tempo non convince e getta ombra oscure sulla tenuta futura delle nostre finanze cittadine: entrate straordinarie a coprire la spesa corrente, dismissione sempre più corposa di capitale potenzialmente redditizio (vedasi Piceno Gas e fette cospicue di altre partecipate), zero progettualità sia in termini contabili sia in termini di politiche innovative e di rilancio per Ascoli.

Nel caso delle attuali variazioni colpisce in primo luogo l’ulteriore stanziamento ad Ascoli Servizi Comunali (e dunque al suo socio privato) di 100.000 euro per la manutenzione ordinaria del verde e ulteriori 80.000 in tre anni per interventi straordinari degli impianti di Pubblica Illuminazione: quando cominceranno a vedersi i vantaggi del passaggio in mani private di quest’ultimo servizio almeno in termini economici, visto che tutti i cittadini lamentano un decadimento della qualità dell’illuminazione pubblica?

Recepiamo con interesse, invece, due novità presentate dall’Amministrazione per bocca del Sindaco e della Vice Sindaca in risposta a nostra domanda di approfondimento: relativamente ai 200.000 euro stanziati in modo generico per il contrasto alle povertà guardiamo positivamente la possibilità presentata a voce di utilizzare la somma per una sorta di “reddito di solidarietà” da distribuire per le emergenze. Saremo disponibili al confronto e alla proposta costruttiva sia per quanto riguarda il metodo di utilizzo sia soprattutto per i criteri adottati  per la distribuzione di queste prezioso denaro pubblico.

A proposito dei 200.000 euro allocati per “il rilancio turistico e culturale della città”, raccogliamo come importante sfida politica l’intenzione palesata in Aula dal Sindaco: coinvolgere il Consiglio Comunale per decidere quali possono essere le azioni prioritarie da adottare  su questo obiettivo del tutto condivisibile. Il contributo del PD non mancherà certo in tal senso: presenteremo delle proposte concrete che ci auguriamo potranno far parte di questo piccolo ma fondamentale investimento sul futuro della città su cui l’Amministrazione si è impegnata.

Per il momento l’impegno è solo verbale: ci aspettiamo nelle prossime settimane atti politici e amministrativi concreti che per ora purtroppo non si sono visti granchè, se ci basiamo sulla qualità della stagione culturale estiva.

Povertà e rilancio della città sono temi troppo importanti per fare melina tra fazioni: la disponibilità della maggiore forza di opposizione cittadina, in termini di idee e di proposte, non potrà mancare; incalzeremo l’Amministrazione affinchè queste cifre diventino azioni visibili di un cambiamento vero rispetto alla provvisorietà e al pressapochismo di tante scelte amministrative del passato.

Il Gruppo consiliare del Partito Democratico

Francesco Ameli   Roberto Allevi  Valentina Bellini  Giancarlo Luciani Castiglia

Categorie e Argomenti