AFS Agenzia FotoSpot

COSMI: "BUON ASCOLI, LA DIFFERENZA E' STATA FATTA DA CORONADO"

COSMI: "BUON ASCOLI, LA DIFFERENZA E' STATA FATTA DA CORONADO"

Serse Cosmi nonostante il 4-1 ha qualcosa da recriminare: "Tornare a casa pensando di aver perso 4-1 questa partita non è comprensibile. Nel primo tempo abbiamo avuto quasi sempre il pallino del gioco in mano. Nella ripresa le individualità hanno fatto questo risultato che ci condanna. Coronado ha vinto questa partita da solo e la colpa è solo mia che l'ho portato in Italia...". Il tecnico bianconero guarda la classifica ma non dispera: "Abbiamo incontrato finora Cittadella, Empoli, Frosinone e Palermo. Tutte le prime per un  ciclo di ferro. Mi fa sperare che ho visto un buon Ascoli per tutta la gara. A parte l'inizio della ripresa in cui abbiamo commesso diverse leggerezze non c'era motivo per subire gol e la sconfitta. Adesso pensiamo alla Salernitana che è squadra più alla nostra portata".

Poi approfondisce: "Abbiamo disputato un gran primo tempo tenendo benissimo il campo e giocando anche con una tranquillità che non è tipica di una squadra che occupa una posizione di classifica come la nostra. Siamo venuti a Palermo con la consapevolezza che si sarebbe trattato di una gara difficile, ma per cercare il risultato anche col gioco e quindi il primo tempo è stato in linea con queste attese. La ripresa invece non è stata in linea con le aspettative, eravamo bloccati con tanti giocatori, siamo entrati in campo molli, compromettendo una gara che avremmo almeno dovuto tenere sul 2-1 per cercare di riprenderla. Ora la difficoltà sta nel capire se la prestazione parziale lasci ben sperare o se i 15' iniziali del secondo tempo debbano far riflettere. Quindici minuti in cui abbiamo pagato a caro prezzo le leggerezze commesse. A fine primo tempo avevamo una classifica meravigliosa, peccato perché il risultato non è arrivato e ora dovremo resettare tutto, l'unico pensiero si chiama Salernitana. La sconfitta di stasera l'accetto, ho visto un grande Ascoli tranne nel quarto d'ora letale". 

Categorie e Argomenti