AFS Agenzia FotoSpot

FESTIVAL DELL'APPENNINO, PRESENTATO IL PROGRAMMA 2017

FESTIVAL DELL'APPENNINO, PRESENTATO IL PROGRAMMA 2017

Torna il Festival dell’Appennino (FdA) dopo la pausa del terribile anno del 2016.

Presentato il programma del Festival dell'Appennino 2017 durante la conferenza stampa alla presenza del Vicesindaco e Assessore alla Cultura di Comunanza, Manuela Corbelli, dell'Assessore alla Cultura e Turismo di Acquasanta Terme, Elisa Ionni, dell'Assessore alla Cultura di Folignano, Matteo Terrani, della Delegata Bim Tronto, Gabriella Piccioni,  e del Presidente dell'Associazione Appennino Up, Carlo Lanciotti.

Nato in seno alle attività della Provincia di Ascoli Piceno nel 2011 il FdA per cinque edizioni ha narrato con uno stile proprio e originale l’entroterra piceno.

Introdotti da Carlo Lanciotti, che ha ricordato gli oltre 100 gli appuntamenti delle scorse edizioni e le centinaia e centinaia di persone e artisti coinvolti alla scoperta del nostro territorio, gli ospiti della conferenza hanno ringraziato in coro il Mibact che, per mezzo della Regione Marche, ha destinato alcuni fondi ai comuni del cratere del terremoto, ed il Bim Tronto a fianco del FdA fin dalla prima edizione.

Questa edizione non poteva non fare i conti con gli eventi drammatici del 24 agosto e 30 ottobre dell’anno passato. Il titolo scelto, infatti, parla chiaro: Identità e comunità.  Il contributo del Festival alla ricostruzione del tessuto sociale, quale base per impostare un’idea di futuro il meno sfumata possibile, è un aiuto alla riappropriazione, per chi vive queste aree, della propria identità.

In tutte le sue edizioni il FdA si è rivolto anzitutto a chi eroicamente, ora più di prima, resiste in queste aree, poi al turista.

La dottoressa Gabriella Piccioni ha sottolineato come il Bim Tronto abbia sostenuto con convinzione il Festival dell'Appennino proprio per la sua capacità di rivalutare zone del territorio montano.

L'assessore di Acquasanta, la dottoressa Elisa Ionni, ha posto l'attenzione proprio sul titolo del Festival apprezzando la necessità di riaffermare la nostra identità legata al territorio, sottolineando l'elemento vincente di questa manifestazione: la capacità di far lavorare in rete i Comuni.

La dottoressa Manuela Corbelli, vicesindaco e assessore di Montemonaco, vede nel FdA una grande occasione per mostrare ai tanti che hanno abbandonato le nostre montagne la determinazione e la voglia di ricominciare di chi è rimasto.

L'assessore Matteo Terrani di Folignano ha apprezzato la professionalità e le capacità organizzative dell'Associazione Appennino Up che da anni organizza il Festival, augurandosi che questa edizione sia vissuta in modo più intenso rispetto agli anni passati, proprio per la necessità di ritrovare il senso di comunità sgretolatosi con il sisma.

Il saluto del Sindaco di Arquata è giunto mettendo in risalto la necessità del nostro territorio di eventi come il FdA non per dimenticare ciò che è accaduto, ma per andare avanti.

Il presidente dell'Associazione Appennino Up ha, inoltre, ringraziato la Provincia di Ascoli Piceno per il sostegno logistico e ha ricordato che grazie ad Andrea Maria Antonini, assessore provinciale nel 2011, il Festival ha avuto inizio.

I comuni coinvolti nell'Edizione 2017 sono: Acquasanta Terme, che per prima ha creduto nella riproposizione del progetto, il comune di Ascoli Piceno, quello di Arquata del Tronto, di Montemonaco e dulcis in fundo quello di Montefortino,

A questi si uniscono con risorse proprie i comuni di Folignano e di Venarotta.

I tempi brevi dei bandi non hanno ancora permesso la completa definizione delle date (mancano quelle di Montefortino), dei comuni aderenti (potrebbe partecipare anche Roccafluvione) e degli spettacoli proposti, tranne qualche artista già scritturato.

Sono state presentate le prime tre date del Festival: il 1 agosto 2017 si parte con la camminata emidiana, in collaborazione col Comitato dei festeggiamenti in onore a S.Emdio, con la parrocchia di Mozzano di don Andrea Tanchi, con l’Associazione S. Emidio nel Mondo. La passeggiata prevede la partenza dal duomo di Ascoli e l'arrivo alla chiesa di S. Emidio a Tronzano, dove sarà possibile assistere al concerto della banda musicale del comune di Acquasanta Terme, diretta dal Maestro Sabatini.

Il secondo appuntamento sarà nel Comune di Folignano e più precisamente nella frazione di San Benedetto, dove il 4 agosto sarà possibile assistere allo spettacolo nato dall’incontro di Tuco Ramirez (al secolo Luca Capponi) con l’artista Dario Faini.

Conclude la presentazione odierna il terzo appuntamento del 7 agosto, quando la luna piena illuminerà il percorso notturno a piedi con partenza da Venarotta.

La nottata sarà arricchita da spettacoli di musica e testi teatrali.

Le passeggiate e i trekking saranno guidati dagli esperti di Mountain Project che stanno già effettuando diversi sopralluoghi per verificare la sicurezza dei percorsi. Il personale guida del Festival dell'Appennino sarà organizzato da Tito Ciarma, a cui sono andati i ringraziamenti di tutti.

Categorie e Argomenti