REGGINA-ASCOLI 2-2, UN PAREGGIO CON TANTO RAMMARICO

Reggina-Ascoli finisce 2-2. Un buon punto, sicuramente, ma condito pure di tanto rammarico. Soprattutto per il rigore sbagliato da Sabiri e perché la squadra di Sottil (espulso nel primo tempo) era riuscita ugualmente a ribaltare lo svantaggio grazie alle reti di Bajic e dello stesso Sabiri. L’Ascoli avrebbe meritato di vincere ma ugualmente agguanta in classifica il Pordenone sconfitto in pieno recupero in casa dalla Salernitana (1-2) e porta a sei i punti di vantaggio sul Cosenza (4-0 ad Empoli) ed a sette sulla Reggiana sconfitta a Pescara (1-0). Venerdì si tornerà subito in campo contro il Cittadella al Del Duca mentre il Pordenone sarà impegnato a Venezia ed il Cosenza ospiterà il Monza lanciato verso la A.

REGGINA (4-2-3-1): Nicolas; Lakicevic, Cionek, Dalle Mura (81′ Stavropoulos), Di Chiara; Bianchi (57′ Denis), Crisetig (81′ Crimi); Rivas, Folorunsho, Liotti (57′ Bellomo); Montalto (70′ Edera). A disp. Plizzari, Loiacono, Menez, Orji, Petrelli, Delprato, Chierico. All. Baroni.

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Avlonitis, Quaranta, D’Orazio; Saric, Danzi (46′ Eramo), Caligara (82′ Mosti); Sabiri; Dionisi, Bajic (71′ Bidaoui). A disp. Venditti, Sarr, Corbo, Cangiano, Parigini, Cacciatore, Kragl, Simeri, Charpentier. All. Sottil

ARBITRO: Abisso di Palermo

RETI: 18′ Cionek, 41′ Bajic, 50′ Sabiri, 63′ Montalto

NOTE: Ammoniti Di Chiara, Bianchi, Eramo, Bajic, Dionisi, Caligara, Folorunsho. Al 21′ espulso Sottil per proteste. Al 27′ Nicolas respinge il rigore di Sabiri per fallo di mano in area di Cionek. Rec. 1′ pt, 3′ st