“ON THE WINE”, QUATTRO APPUNTAMENTI AD OFFIDA

Un evento estivo che condurrà i partecipanti sulla strada del vino Piceno. Una wine experience territoriale, emozionale, genuina che debutta nell’estate offidana. Quattro appuntamenti, 25 e 26 luglio e 8 e 9 agosto, che si svolgeranno nelle cantine dislocate nel comune, per dare risalto all’accoglienza dei produttori vitivinicoli e far conoscere il loro lavoro.
Offida è “On the wine”, con degustazione di vini del territorio abbinati a dei piatti e prodotti gastronomici tipici a cura dei ristoratori e delle attività commerciali. L’evento è organizzato dal Comune di Offida in collaborazione con la Picenum Tour.
“Siamo contenti dell’ampia partecipazione registrata dalle tante attività che saranno le vere protagoniste di queste 4 giornate – commentano gli assessori Cristina Capriotti e Maurizio Peroni – Il vino, la tradizione familiare e la sua storia da apprezzare e conoscere nei luoghi d’origine: nelle cantine. Ma anche maestria, la sfiziosità e la tradizione negli abbinamenti. Ogni calice sarà valorizzato da pietanze culinarie preparate per l’occasione. Una sinergia di sapori e passioni in grado di regalare al partecipante un momento di puro piacere”.
“Anche in questo periodo storico particolare – sottolineano Emanuele Camilli e Marco Cicconi della Picenum Tour – la nostra Offida cerca di muoversi al meglio nel rispetto di tutti i protocolli sanitari. Ringraziamo l’Amministrazione comunale che ha pensato a noi per costruire insieme un format nuovo da adattare alla situazione contingente. Vi aspettiamo per fare un brindisi… a dovuta distanza!”
Il sindaco Luigi Massa ribadiscere come il territorio offidano continui a esprimere un’eccellenza produttiva vitivinicola di assoluta rilevanza, un valore produttivo ed economico apprezzato anche dai mercati nazionali e internazionali: “Cantine e vigneti, spazi aperti e ambiente sono abbinamenti preziosi in un periodo in stiamo riscoprendo il valore dello spazio e della natura. Cibo e vino costituiscono il binomio vincente del nostro territorio e che abbiamo voluto rendere protagonista di questa iniziativa”.