OCMA, FIRMATA LA VENDITA AD UNA SOCIETA’ DELLA CROAZIA

E’ stato firmato il contratto di vendita della Ocma, azienda della vallata del Tronto in prossimità di Castel di Lama fallita negli anni passati. I curatori, Carlo Cantalamessa e Filippo di Leonardo, hanno sottoscritto la cessione, dopo un bando internazionale fra tutte le industrie del settore, ad una società della Croazia. L’acquirente si è accollato la spesa di 9 milioni di euro per lo smaltimento dei rifiuti presenti presso la Ocma più un esborso di 2,3 milioni di euro per chiudere l’intera operazione. Adesso la priorità è proprio lo smaltimento dei rifiuti custoditi nel recinto aziendale che tanto preoccupa gli abitanti della zona e poi bisognerà vedere la destinazione che la società croata deciderà per l’opificio esteso per svariati ettari: la speranza, naturalmente, è che si possano aprire nuove opportunità lavorative.
Il perfezionamento della cessione, con tutti i risvolti positivi ricadenti nel Piceno, conferma ancora una volta quanto sia importante mantenere la sezione fallimentare presso il Tribunale di Ascoli che potrebbe essere messa rischio dalla riforma in arrivo.