MOTO 3, A JEREZ FENATI UNDICESIMO NELLE PROVE

Sul circuito spagnolo di Jerez de la Frontera riparte il motomondiale. Le prove libere di Moto 3 si sono svolte con una temperatura piuttosto alta, di 51° sull’asfalto e 34° nell’aria.che hanno rallentato la pista. Romano Fenati ha lavorato con gomme usate per gran parte della sessione di prove libere, percorrendo 15 giri e realizzando, al suo ultimo passaggio, il miglior tempo di 1’47.642, con un distacco dal leader G.Rodrigo di 0.986 s. In classifica risulta sedicesimo, mentre nella combinata del venerdì si conferma undicesimo, per cui in questo momento ha accesso diretto alle qualifying 2. “Sono contento per il lavoro che abbiamo svolto nella seconda sessione di prove libere –ha commentato il pilota ascolano- un po’ meno per il risultato. Abbiamo lavorato sul passo gara con gomme usate visto che, a causa delle elevate temperature, gli pneumatici saranno molto stressati. I tempi registrati sono stati piuttosto buoni. Speriamo domani di fare una buona qualifica, visto che è importante per la gara”.

Romano Fenati: “Sono contento per il lavoro che abbiamo svolto nella seconda sessione di prove libere qui a
Jerez, un po’ meno per il risultato. Abbiamo lavorato sul passo gara con gomme usate, visto che a causa delle
elevate temperature, gli pneumatici saranno molto stressati. I tempi registrati sono stati piuttosto buoni.
Speriamo domani di fare una buona qualifica, visto che è importante per la gara”

Max Biaggi – Team Owner: “Dopo i primi due turni di prove libere, ci siamo accorti che c’è ancora un po’ di
lavoro da fare, per migliorare il setting di tutte e due le nostre moto. Romano in questo momento non è molto
lontano dai migliori e sono sicuro che domani si possa provare a fare un ulteriore step per poter stare
stabilmente nella top five. Alonso nel secondo turno di prove ha migliorato un pochino, però ha ancora qualche
difficoltà nell’ingresso in curva. Speriamo domani possa aumentare la sua fiducia con la moto. Sicuramente in
gara si girerà piuttosto piano, ma per noi è tassativo migliorare e risalire in classifica.”