MONTICELLI, TORNANO DALL’ASCOLI BRACCIATELLI ED ALOISI

Mister Nico Stallone commenta così l’amichevole contro l’Avellino, esordio stagionale in amichevole per i ragazzi del Monticelli, terminato con il risultato di 2-0 per gli irpini: “Devo dire che sono contento di quello che ho visto in campo. Ci alleniamo da meno di una settimana e davanti avevamo una formazione di Serie B con una rosa importante. La cosa che mi è piaciuta di più è l’atteggiamento dei miei ragazzi: sono scesi in campo con la voglia di mettere in pratica quanto provato in questi pochi allenamenti. Anche questo gruppo, come quello dell’anno scorso può essere definito un gruppo “spugna”, un gruppo giovane che ha tanta voglia di imparare e crescere. Ho rivisto la solidità difensiva dello scorso campionato e la mentalità che anche i nuovi sembra stiano acquisendo. Questo non vuol dire che siamo pronti, ci sono tante cose su cui ancora lavorare, certi meccanismi da oliare, ma abbiamo una solida base. In questi giorni continueremo ad allenarci per arrivare pronti all’inizio di questa stagione. Siamo consapevoli che anche quello di quest’anno sarà un campionato tosto e per arrivare all’obiettivo salvezza dovremmo metterci sempre quel qualcosina in più ogni giorno e in ogni partita”.

Continua a prendere forma la squadra del presidente Piero Palatroni che, in un colpo solo, si assicura il ritorno dall’Ascoli Picchio di due dei protagonisti dello splendido campionato appena concluso.

Alessio Bracciatelli, centrocampista classe 1998, ha chiuso la stagione con 24 presenze e 4 gol tutti decisivi. Bracciatelli è stato la vera rivelazione dello scorso torneo. Nicola Aloisi, esterno classe 1999, è sceso in campo 11 volte con la maglia del Monticelli.

Sugli arrivi di Bracciatelli e Aloisi sono voluti intervenire sia il Direttore Generale Francesco Castelli che il mister Nico Stallone. Voglio ringraziare la società Ascoli Picchio e il responsabile tecnico del Settore Giovanile Cetteo Di Mascio – ha esordito il DG Castelli – per la collaborazione che stiamo mettendo in atto. Siamo orgogliosi di poter dare a questi giovani, e agli altri arrivati nelle scorse settimane, l’opportunità di crescere. Speriamo che i rapporti tra le due società possano intensificarsi sempre di più nell’interesse di entrambe. Il ritorno di questi due ragazzi e l’arrivo di Doci, Petrarulo e Gabrielli – dichiara mister Stallone – si inserisce in un percorso che l’Ascoli Picchio vuole far fare ai suoi ragazzi. Chi non è ancora pronto per i campionati professionistici ha da noi l’opportunità di lavorare e di crescere in maniera graduale. Sono contento che l’Ascoli Picchio abbia deciso di intraprendere questo rapporto con noi e mi voglio complimentare con tutta la società e con mister Di Mascio che ha avuto un’intelligenza calcistica tale da aprire verso questa collaborazione. Il lavoro che l’Ascoli sta facendo nel proprio settore giovanile è importante e noi vogliamo contribuire sia in favore del ragazzo che ha l’opportunità di giocare in un campionato semi professionistico che in favore dell’Ascoli stesso”.