METE PICENE, WEEKEND TRA PICNIC GOURMET AD ALTA QUOTA E CACCIA DI ESOTERISMO TRA LE MUMMIE

Sabato e domenica doppio appuntamento, si parte in montagna a Forca di Presta con La Favalanciata e si continua a Monsampolo del Tronto con visita guidata e laboratorio di ceramica.

Piccoli borghi incastonati nella campagna marchigiana, spazi aperti immersi nella natura, boschi e montagne a portata di famiglia, aria pulita e ambienti sicuri, prodotti tipici sani a km zero. Tutto questo è il Piceno, la meta perfetta per una vacanza in sicurezza e per indimenticabili esperienze in giornata. Sono tanti i luoghi da scoprire, piccoli tesori nascosti, tra cultura, arte, tradizione e natura. Mete Picene, progetto realizzato con la Fondazione Carisap e il Bim Tronto, dà  voce alle eccellenze, proponendo esperienze, itinerari e tour di poche ore o più giorni per valorizzare lo straordinario  patrimonio ambientale, culturale ed enogastronomico del Piceno.

Torna, quindi, il weekend di Mete Picene con un doppio appuntamento, sabato 22 e domenica 23 agosto, tra natura ed esoterismo. Due splendide esperienze proposte in collaborazione con Decathlon Italia di San Benedetto del Tronto.

Si comincia sabato 22 agosto con una semplice escursione da Forca di Presta al Rifugio Belvedere, un luogo bellissimo adatto anche ai bambini. L’escursione, fortemente panoramica, parte nei pressi del Rifugio degli Alpini e si svolge al cospetto del Monte Vettore, con i suoi 2.476 m slm il più alto dei Sibillini e delle Marche. Il punto di arrivo è un belvedere dal quale si può godere di uno stupendo affaccio sul territorio piceno. All’arrivo si potrà gustare un picnic gourmet in collaborazione con “La Favalanciata” e ci sarà un piccolo omaggio per i partecipanti, un simbolo di coraggio e resilienza. I posti sono limitati, per informazioni e prenotazioni il link dell’eventoè il seguente: https://bit.ly/2Y6MPlZ

Si continua domenica alla scoperta dello splendido borgo di Monsampolo del Tronto con una passeggiata guidata alla scoperta dei misteriosi fatti accaduti qui. Si camminerà tra la strada degli ebrei, l’Arco della morte, Terravecchia – la residenza della contessa Aurelia Guiderocchi per andare a caccia della formella templare, fiendo con i percorsi sotterranei e le famose Mummie. Al termine del tour ci sarà anche un laboratorio con cui i partecipanti proveranno a riprodurre sull’argilla i simboli misteriosi. L’esperienza è organizzata in collaborazione dell’associazione Archeopercorsi e di Monsampolo Borgo Accogliente. Per info e prenotazioni: https://bit.ly/2DFBBgY.





http://www.fotospot.it

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.