MARCHE “ARANCIONI”: VIETATO SPOSTARSI IN ALTRI COMUNI PER SERVIZI ALLA PERSONA

Centri estetici e parrucchieri fuori comune. Sembrava prevalesse l’opinione di una possibilità di spostarsi, anche con le Marche “arancioni”, ma alla fine ha prevalso l’opinione contraria. A fare chiarezza via social è il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti: “A differenza di quanto comunicato in precedenza, in seguito a una nota del Prefetto di Ancona e alla successiva comunicazione da parte della Regione Marche, è stata sospesa l’iniziale interpretazione favorevole allo spostamento verso comuni limitrofi per usufruire dei servizi alla persona (quali parrucchieri e centri estetici). Per tale ragione, al momento non è consentito recarsi in un comune diverso rispetto a quello di residenza per usufruire di tali servizi”.