L’AVV. RODELLA RINCARA: “DI STELLONE HANNO PARLATO DALL’EUROPA ALL’HONDURAS”

L’avvocato Paolo Rodella, che assiste Roberto Stellone, rincara la dose contro l’Ascoli al sito gianlucadimarzio.com: “Stellone è stato effettivamente sollevato dall’incarico. Solo che la comunicazione dell’esonero da parte dell’Ascoli è datata 16 aprile 2020, mentre la comunicazione con pretesa di risoluzione unilaterale del contratto ha data 10 aprile 2020. Sei giorni dopo. L’esonero porta con sé la salvaguardia del contratto. Se questo significa rispettare tutte le procedure… Credo che non si sia mai visto giuridicamente. Questo caso ha avuto un’eco internazionale. La stampa mondiale, dall’Honduras all’Europa, ha dipinto Stellone come l’uomo cacciato per non aver accettato di ridursi lo stipendio al tempo del Coronavirus. È passato da avido, irrispettoso di principi morali e della sofferenza altrui niente di più lontano dalla figura di Roberto. Questo è un danno gravissimo alla sua immagine ed è avvenuto in seguito a una gestione mediatica incauta da parte dell’Ascoli. Ha tutto il diritto di essere ristorato di questa lesione. Non abbiamo alcuna paura di andare di fronte al Collegio Arbitrale. In qualunque sede verrà portato il caso, non avremo alcun timore ad affrontare il giudizio”.