LA POLIZIA STRADALE CONTRO LE “STRAGI DEL SABATO SERA”

Ancora una notte di controlli per la Polizia Stradale impegnata a prevenire le c.d. “stragi del sabato sera”. Il Dipartimento di Pubblica Sicurezza, Servizio Polizia Stradale, infatti sta premendo sempre di più sull’accelleratore da quando, si è preso coscienza che, dopo tanti anni di decremento riguardo alla mortalità per incidenti stradali, oggi si assiste ad una inversione di tendenza: il numero dei morti torna a crescere; 6,3% infatti sono gli incidenti mortali  in più avvenuti nel 2015 rispetto al 2014 sulla rete autostradale  ed 1,9% in più sulle altre strade statali e provinciali. Tra le cause fondamentali c’è sicuramente  l’uso dei cellulari  e la guida in stato di ebrezza o con assunzione  di  sostanze stupefacenti. La Polizia Stradale di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto ha organizzato nella nottata appena trascorsa un posto di controllo nella cittadina di San Benedetto, unitamente al personale dell’Ufficio Sanitario della Questura. Il servizio è stato pianificato secondo le linee guida del Ministero che ha voluto attuare a livello nazionale la sperimentazione di Kit per l’accertamento dell’uso di sostanze stupefacenti. Questo il bilancio dell’attività: sono state identificate 135 persone e fermati 62 veicoli . Oltre a numerose altre infrazioni al Codice della Strada sono  stati  6  gli utenti sanzionati  per guida in stato di ebrezza e, di questi 4 sono risultati positivi anche alle sostanze stupefacenti. Sono state ritirate nr. 6 patenti e decurtati 70 punti.  Nel corso dei controlli è stato fermato anche un neopatentato non ancora ventenne.

“E’ un lavoro impegnativo e continuo” dichiara il Dirigente della Stradale Nadia Carletti “ quello che ci vede di notte sulle strade a fermare giovani ragazzi che rischiano di mettere a repentaglio la propria vita e quella degli altri per una bravata o per un bicchiere di più. Non ci stancheremo mai di essere presenti nei pressi dei luoghi di divertimento per far comprendere ai giovani che vale la pena scegliere di rispettare le regole perché, sulla strada, il mancato rispetto di una regola può costare carissimo”.





http://www.fotospot.it

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.