LA CIIP: “NESSUNA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA”

Dopo la protesta davanti alla propria sede svoltasi sabato scorso la Ciip spa, per bocca del direttore generale Giovani Celani, ha voluto ribadire: “Stupidaggini, nessuna privatizzazione dell’acqua che resterà pubblica fino al 2047, anno in cui scadrà il nostro affidamento”.

Chiare pure le parole del presidente Giacinto Alati: “Abbassiamo i toni e rispettiamo il lavoro dei nostri dipendenti che, pure in anni difficili, non si sono mai tirati indietro. Ritengo di governare la Ciip con grande onestà”.

Infine una buona notizia: le sorgenti di Pescara del Tronto e Capodacqua stanno tornando alla portata che avevano prima del terremoto del 2016.