IN PROGRAMMA AD ASCOLI DAL 24 AL 27 SETTEMBRE IL “FUTUROMEMORIALFESTIVAL”

Ufficiale il Programma del “FuturoMemoriaFestival. Ascoli sulla scena del tempo” – Il nuovo evento culturale fra memoria del passato e visione del futuro.

Di seguito il Programma del “FuturoMemoriaFestival. Ascoli sulla scena del tempo” evento culturale che si svolgerà ad Ascoli Piceno fra il 24 e il 27 settembre 2020, sostenuto e promosso dal Comune di Ascoli con il contributo della Regione Marche, organizzato dall’Associazione Culturale La parola che non muore in collaborazione con la libreria Rinascita, per direzione artistica di Massimo Arcangeli e Gino Troli, ideatori e realizzatori del progetto. 

“FuturoMemoriaFestival. Ascoli sulla scena del tempo” è un percorso tra storia e filosofia, cinema e scienza, arte e letteratura che vede la celebrazione del centenario in corso di Raffaello, di quello Dantesco alle porte, il lancio di un progetto annuale sulla Costituzione e l’assegnazione del PREMIO itinerante VISIONI ad alcuni esponenti di spicco del mondo dell’arte e della cultura i cui nomi saranno annunciati in Conferenza Stampa martedì 22 settembre alle ore 11,00 presso SALA COLA d’AMATRICE – Chiostro di San Francesco – Ascoli Piceno.

L’evento fa da apripista ad un grande laboratorio creativo teatrale, cinematografico e letterario con il coinvolgimento attivo delle scuole in momenti di prefestival e di addetti ai lavori nei diversi campi e, a seguire negli anni a rotazione, dei più importanti editori o gruppi editoriali. Quest’anno tre quelli chiamati a collaborare: Bollati Boringhieri, il Saggiatore e Laterza.

Questa edizione vanta accordi di gemellaggio con la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno, con il Festival del Medioevo di Gubbio e con il progetto Rewriters, una recente impresa editoriale promossa dal gruppo Gedi (lo stesso del quotidiano “la Repubblica”). Altri gemellaggi sono già in divenire per un progetto a più ampio respiro e coinvolgimento. 

FuturoMemoriaFestival (FTM) Ascoli sulla scena del tempo (Ascoli Piceno, 24-27 settembre 2020)

PROGRAMMA DEFINITIVO 

martedì 22 settembre

ore 9 (cinema Odeon)

evento per le scuole

GIOVANI/ADULTI

Visione del film Ovosodo (1997), di Paolo Virzì

mercoledì 23 settembre

ore 9 (cinema Odeon)

evento per le scuole

GIOVANI/ADULTI

Visione del film Caterina va in città (2003), di Paolo Virzì

giovedì 24 settembre

ore 9 (cinema Odeon)

evento per le scuole

GIOVANI/ADULTI

Visione del film Scialla! (Stai sereno) (2011), di Francesco Bruni

giovedì 24 settembre

ore 9 (cinema Odeon)

evento per le scuole

AMORE/DISAMORE

Vi eravate tanto amati. Laboratorio di sceneggiatura e cinematografia. A cura di Emanuela Rossi ed Elettra Mallaby

ore 11 (cinema Odeon)

evento per le scuole

UTOPIA/DISTOPIA

Visione del film Buio (2020), di Emanuela Rossi 

ore 18.30 (chiostro di San Francesco)

TRADIZIONE/MODERNITà

Andrea Gentile (il Saggiatore), Giovanni Carletti (Laterza), Michele Luzzatto (Bollati Boringhieri), Scommettere sul futuro senza dimenticare il passato

Modera Eleonora Tassoni

ore 20.45 (teatro Ventidio Basso)

UTILE/INUTILE

Nuccio Ordine, L’utilità dell’inutile, l’inutilità dell’utile

Introduce Donatella Ferretti

ore 22.00 (teatro Ventidio Basso)

TERRA/CIELO

Patrizia Caraveo ed Eugenio Coccia, Giù le mani dal cielo

Modera Gino Troli

venerdì 25 settembre

ore 9 (teatro Ventidio Basso)

PADRI/FIGLI

Andrea Franzoso, La Costituzione spiegata ai giovani 

ore 10 (teatro Ventidio Basso)

NATURA/CULTURA

Anna Oliverio Ferraris, La famiglia tra natura e cultura

Introduce Natalia Encolpio

ore 11 (teatro Ventidio Basso)

ADULTI/GIOVANI

Francesco Bruni. Speriamo che sia giovane

Conduce Massimo Arcangeli

ore 18 (chiostro di San Francesco)

REALE/VIRTUALE

Marco Bracconi e Mario De Caro, La mutazione postepidemica

Modera Alessandro Pertosa 

ore 20.45 (teatro Ventidio Basso)

CONSERVAZIONE/CAMBIAMENTO

Luciano Canfora, Inventare la tradizione.

Introduce: Flavia Mandrelli 

ore 22.00 (teatro Ventidio Basso)

PASSATO/FUTURO

Franco Cardini, La storia per il futuro: rendiconto obiettivo o proposta programmatica?

Introduce: Arturo Verna

sabato 26 settembre

ore 9 (cinema Odeon)

evento per le scuole

IERI/DOMANI

Franco Cardini, Accadde domani o accadrà ieri?

ore 10 (cinema Odeon)

evento per le scuole

CLASSICI/CONTEMPORANEI

Alberto Casadei, Dante narratore contemporaneo

ore 11 (libreria Rinascita)

FIDUCIA/SFIDUCIA

Antonio Sgobba, La società della fiducia, il “virus” della sfiducia

Introduce Massimiliano Bellavista

ore 12.00 (sala della Ragione)

Saluti istituzionali

Massimo Arcangeli, Pierluigi Mingarelli, Annalisa Nicastro, Eugenia Romanelli, Gino Troli, L’Italia centrale unita per un grande progetto culturale condiviso ore 17 (chiostro di San Francesco)

IDENTITà/ALTERITà

Gabriele Ferraresi, Il mad in Italy e le identità “diffratte”

Introduce Alessandro Poli

ore 18 (chiostro di San Francesco)

MEMORIA/ATTUALITA’

Alberto Casadei e Giulio Ferroni, La “Commedia” di Dante fra storia della critica e memoria dei luoghi 

Modera Maria Chiara Fratoni

ore 19 (libreria Rinascita)

IMMAGINI/PAROLE

Presentazione della raccolta Le storie del paesaggi. Col curatore Alessio Romano e gli autori delle storie. Evento in collaborazione con la Scuola Holden 

Coordina Eleonora Tassoni

ore 20.45 (teatro Ventidio Basso)

INDIVIDUO/UNIVERSO

Roberto Battiston, La prima alba del cosmo

Introduce Riccardo Schiavi 

ore 22.00 (teatro Ventidio Basso)

VERITà/IMMAGINAZIONE

Mario Martone, Tra cinema e teatro

Conducono Fabrizio Corallo e Gilberto Santini

domenica 27 settembre 

Una passeggiata sulle orme dell’“apocalittico” Cecco d’Ascoli

partenza, ore 10 (piazza Cecco, Porta Romana)

Cecco, poeta eretico e antagonista

arrivo, ore 11.30 (chiostro di San Francesco)

Le apocalissi nella storia. Con Mario Polia

ore 17 (chiostro di San Francesco)

IDENTITà/DIFFERENZA

Sandra Petrignani e Giulia Ciarapica, Lingua, letteratura e identità di genere

Modera Donatella Ferretti

ore 18 (chiostro di San Francesco)

ESTASI/TORMENTO

Antonio Forcellino, Michelangelo e Raffaello: il duello infinito

Introduce Stefano Papetti

ore 20.45 (teatro Ventidio Basso)

CITTADINO/NAZIONE

Fulco Lanchester e Mario Morcellini, Agire la Costituzione

Modera Oscar Buonamano

ore 21.30 (teatro Ventidio Basso)

Saluti istituzionali

SALVEZZA/DANNAZIONE

Barbara De Rossi e Massimo Arcangeli, Dante, Cecco e le donne. Un reading teatrale

Il festival è un progetto culturale costruito sul grande palcoscenico naturale di Ascoli Piceno per intercettare i bisogni di interrogare il passato con l’obiettivo di proiettarlo nella visione di un probabile o plausibile futuro, di costruire nuovi scenari a partire dalle profonde radici storiche della città marchigiana. 

Tra le finalità c’è l’intenzione di dar voce al tempo trascorso, di renderlo vivo e vitale, in un dialogo aperto con la cultura e la società odierna attraverso relazioni serrate tra i temi, le questioni, i problemi del passato e i temi, le questioni, i problemi del presente e attraverso il confronto tra determinate realtà e i loro “opposti” (la terra e il cielo, la natura e la cultura, i genitori e i figli, l’utopia e la distopia, l’amore e il disamore, ecc.): poiché il recupero dei classici deve servire anche a riannodare fra loro conoscenze e saperi disciplinari oggi sempre più separati e specializzati.

La tradizione non è una semplice trasmissione di autori, testi o saperi, ma presenta tutti i tratti di un processo dinamico, di un movimento attraverso le generazioni che si fanno di volta in volta custodi del patrimonio trasmesso e talvolta lo reinventano e lo “tradiscono” perché gli applicano uno sguardo sempre nuovo figlio del loro tempo.

«Con FuturoMemoriaFestival, su cui puntiamo molto anche per il felice connubio tra memoria del passato e proiezione verso il futuro» – ha dichiarato il Sindaco di Ascoli Marco Fioravanti – «la nostra città continua il suo cammino verso il riconoscimento di capitale della cultura. Centrale, in questa prospettiva, il coinvolgimento delle scuole in un laboratorio annuale sulla nostra Costituzione che abbiamo voluto rendere parte integrante del progetto di cui la manifestazione è espressione, e che fa seguito alla consegna del testo costituzionale, avvenuta prima della chiusura dello scorso anno scolastico, a diverse centinaia di studenti delle scuole medie ed elementari».

Di rincalzo Donatella Ferretti, Assessore alla Cultura del Comune di Ascoli: «La millenaria storia di Ascoli Piceno, evidente in tutte le sue stratificazioni sul nostro territorio come testimonianze ancora parlanti di una tradizione gloriosa, fornisce uno scenario ideale al FuturoMemoriaFestival. Un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione che intende accreditare sempre più Ascoli come luogo di elaborazione culturale, contesto di vivace confronto intellettuale, fucina di nuove idee. Non poteva mancare il coinvolgimento della scuola, nel fermo convincimento che cultura e libertà formino un binomio inscindibile». 

CONTATTI 

La parola che non muore

Ufficio stampa: Massimiliano Bellavista, tel: 3356148685, e-mail: bellmaxi@tin.it

Segreteria organizzativa: Andrea Ciarrocchi, tel.: 347 3934217, e-mail: ciarrok6@gmail.com

Comune di Ascoli, Palazzo dei Capitani, assessorato alla Cultura

tel.: 0736 298777 e-mail: cultura@comune.ap.it

Libreria Rinascita

tel.: 0736 259653, email: eleonora@rinascita.it

CINEMA ODEON




http://www.fotospot.it

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.