ESA, “HUMANS IN SPACE” ALL’ISTITUTO COMPRENSIVO DEL TRONTO E VALFLUVIONE

Domani 30 novembre 2018 presso l’aula Magna dell’Istituto Comprensivo del Tronto e Valfluvione, diretto in questo anno scolastico dalla dirigente scolastica reggente dott.ssa Silvia Giorgi, avrà luogo “ Uman in Space” evento  promosso dalla ESA, Agenzia Spaziale Europea che ha lo scopo di rendere i cittadini europei più consapevoli del significato del senso e dei benefici che arrivano dalla ricerca e dallo studio dello spazio.

“L’ incontro spaziale” coinvolgerà circa 50 alunni delle classi terze dei plessi di Venarotta, Roccafluvione, Arquata e Acquasanta del Tronto che, in tre step successivi,  saranno collegati in videoconferenza con

Raffaele Paolo Miniussi – Giornalista aerospaziale,

Luciano Pollice – Ingegnere Aerospaziale, Università di Roma “La Sapienza”

Antonio Fortunato – Ingegnere Aerospaziale, Agenzia spaziale Europea ESA

per affrontare argomenti riguardanti l’esplorazione dello spazio quali:

·La storia dei programmi di esplorazione spaziale

·I rischi fisici, tecnici e sociali legati alle esplorazioni dello spazio

·La stampa 3D come strumento efficace duante le missioni di esplorazione spaziale

Alcuni dei ragazzi partecipanti sono coinvolti quest’anno  nell’ edizione 2018-2019 della Gara di Robotica “ First lego League” ,che  consiste in una sfida a tempo di robotica e nella realizzazione di un progetto tecnico-scientifico nell’ambito del tema indicato,  a cui l’Istituto partecipa con ottimi risultati dall’anno scolastico 2016-2017 sotto la guida del professor Marco Vitiello , docente di matematica e scienze del plesso di Acquasanta del Tronto.Le attività di Robotica svolte nell’ISC mirano a stimolare diverse tra le 8 competenze chiave Europee che ogni alunno è chiamato a sviluppare nel corso del Primo Ciclo di Istruzione, quali la Competenza Digitale, lo Spirito di Iniziativa e Imprenditorialità, l’Imparare a Imparare, le Competenze Sociali eCiviche, la Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia.Imparare a conoscere le attività nello spazio può aiutare a conoscere meglio il mondo in cui viviamo oggi e a prevedere cosa potrà arrivare nel mondo di domani. I ragazzi dell’ISC del Tronto e Valfluvione vivranno questa incredibile avventura domani e continueranno a impegnarsi nei percorsi scientifici proposti dai loro insegnanti  sperando, perché no, di poter confermare lo strepitoso risultato dello scorso anno in cui  sono stati stati premiati per il miglior progetto tecnico-scientifico  presentato nell’ambito della selezione regionale Sud e selezionati per partecipare al premio “ Oltre la robotica” patrocinato dal MIUR.





http://www.fotospot.it

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.