DAVIDE FRATTESI: “SIAMO CARICHI PER UN GRANDE DERBY”

Davide Frattesi, di ritorno dall’esperienza con l’Under 20 (due partite, un gol, un palo ed un’ammonizione), guarda adesso alla prossima trasferta di Pescara: ““Sono state due partite complicate, bene la prima, meno la seconda. Il mio obiettivo è di fare bene per poi puntare all’Under 21. Chiaramente non è facilissimo tornare dopo due sfide così tirate ma grazie ai lavoro dei fisioterapisti per Pescara non ci dovrebbero essere problemi. Grazie anche al giorno di riposo in più, visto che si gioca di domenica. Ci aspetta una partita difficile, l’ho capito subito dalle parole dei miei due compagni di nazionale che giocano a Pescara. Ci tengono molto, così come ci teniamo noi perché per l’Ascoli si tratta di una gara fondamentale e vorremmo tornare a casa con qualche punto. Anche per i tanti tifosi che ci seguiranno, cosa che ci fa più che piacere”. Frattesi, ormai, è più che una promessa: “Ho capito cosa è la serie B e mi sono calato via via con più convinzione in questa realtà in cui spero di fare sempre meglio. Grazie anche all’aiuto e ai consigli del mister con il quale la fiducia è reciproca. Per quanto riguarda la squadra abbiamo dimostrato di poter vincere con le prime ma anche di poter perdere con le ultime, come il Livorno. La differenza in classifica che c’è fra noi e il Pescara in termini di valori non la ritengo così evidente. Anche perché ci manca qualche punto, basta vedere la partita col Padova. Quindi ce la giocheremo a viso aperto, anche perché gli abruzzesi ci concederanno qualche spazio in più rispetto a chi viene al Del Duca per chiudersi. Siamo carichi per un grande derby. Poi, quando riusciremo a superare anche le formazioni più guardinghe, allora vorrà dire che saremo diventati veramente forti. Ci sarà il rientro di Ardemagni, è vero, e questo ci darà più consapevolezza. Ma anche gli altri attaccanti hanno fatto bene, è mancato loro solo un pizzico di fortuna”.