CINECIRCOLO DON MAURO, PROIEZIONE DEL CORTOMETRAGGIO GIRATO NELLE ZONE TERREMOTATE

ASCOLI-CANNES E RITORNO, AL CINECIRCOLO PROIEZIONE DEL CORTO “COSÌ IN TERRA”

Il cortometraggio, girato nei luoghi del sisma e proiettato a Cannes nel 2018 (unico italiano), sabato 23 novembre al Cinecircolo di Monticelli alla presenza del regista, dei protagonisti e della Marche Film Commission.

Evento speciale al Cinecircolo “Don Mauro-Nel corso del tempo” sabato 23 novembre con inizio alle ore 21.00. Verrà proiettato per la prima volta in Città il cortometraggio “Così in terra” (2018, 13’) di Pierlorenzo Pisano.

Il corto è stato interamente girato nelle zone del sisma, nelle frazioni di Acquasanta Terme (Quintodecimo, Tallacano, San Vito, Cascate di Forcella-Mulino Pompili). Esprime il senso profondo del paesaggio regionale, inteso come contesto ambientale e umano in cui si integrano gli eventi della natura e le azioni della cultura. A “interpretare” questa storia emblematica, è intervenuta la popolazione locale: circa 40 persone impegnate nel cast, tra cui la protagonista femminile Angelarosa Orsini (nativa del luogo, per la prima volta sullo schermo) insieme ad un grande attore: Roberto Citran. Frutto della collaborazione tra Regione Marche e Film Commission-Fondazione Marche Cultura, il corto è stato realizzato nell’ambito del progetto Marche Landscape Cinefund, per promuovere il paesaggio marchigiano attraverso progetti cine audiovisivi che parlino di territorio e dei luoghi della vita quotidiana. La produzione è a cura del Centro sperimentale di cinematografia (Csc) di Roma e di RAI Cinema.

Il progetto Marche Landscape cinefund è un fondo attivato ormai da alcuni anni attraverso una Convenzione Regione Marche – Fondazione Marche Cultura per sostenere finanziariamente i film che focalizzano particolari aspetti del paesaggio delle Marche. In questo contesto, i paesaggi del terremoto costituiscono una situazione particolare. La drammaticità dell’evento meritava di essere testimoniata, con misura, attenzione e rispetto. L’obiettivo della Regione Marche non è stato tanto realizzare un documentario sul terremoto, ma mettere in evidenza, attraverso una storia di finzione, il rapporto che lega gli uomini, le comunità al loro territorio. D’altra parte proprio il terremoto dimostra come i paesaggi costituiscano un riferimento fondamentale per le persone, è importante mantenere questo legame tra paesaggi e comunità proprio per evitare il loro spaesamento. È stato importante che le comunità locali siano state coinvolte e abbiano accettato di lavorare come attori e come comparse in questo film proprio per testimoniare come non fosse uno sfruttamento sentimentale del terremoto. Attraverso il racconto della vicenda di un prete che si confronta con le storie e il vissuto di persone anziane di un paese colpito da un evento tragico, il film comunica un messaggio positivo di speranza e fiducia nel futuro.

Il cortometraggio “Così in terra” è stato proiettato nel 2018 al Festival di Cannes nella sezione “Cinéfondation”, dedicata ai lavori realizzati dagli studenti di cinema di tutti i paesi del mondo. Su 17 film scelti tra i 2.426 presentati, in rappresentanza di 14 Stati di quattro continenti, quello marchigiano è stato l’unico corto selezionato per l’Italia.

Sabato sera interverranno il regista Pierlorenzo Pisano, la sceneggiatrice Flaminia Gressi, la line producer Chiara Pandolfo insieme alla protagonista femminile Angelarosa Orsini.

Saranno presenti anche la vicepresidente della Regione Marche, Anna Casini e rappresentanti della Marche Film Commission.

Al termine degustazione con pane casareccio offerto da AMA Aquilone, olio nuovo dell’oleificio Silvestri Rosina di Spinetoli e vino nuovo.





http://www.fotospot.it

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.