CASARINI: “SCONFITTA A PARTE, SENTO CHE C’E’ FIDUCIA”

Federico Casarini esamina la situazione in casa bianconera durante la sosta partendo dalla sconfitta col Padova per arrivare al derby col Pescara in programma la prossima settimana:

Stiamo ancora analizzando la partita coi veneti e in questi giorni andremo più a fondo. Il regolamento dice che è l’arbitro a dover fermare il gioco, poi sta ai giocatori regolarsi quando si verificano dei contrasti: in quel caso c’erano addirittura due nostri giocatori a terra. Abbiamo commesso l’errore di infastidirci, poi pian piano ci siamo ripresi e creato occasioni, ma siamo stati un po’ sfortunati e poi ci sono state le miracolose parate del portiere avversario. La sconfitta ha rovinato una giornata particolare e bellissima, da parte dei tifosi abbiamo ricevuto un grandissimo contributo. Il ko col Padova è stato però diverso rispetto a quello di Livorno dove, oltre alla sconfitta, c’è stata anche una brutta prestazione. Sappiamo che a Pescara sarà una gara difficile, affronteremo una squadra attrezzata e forte, ma noi abbiamo voglia di dimostrare il nostro valore e chi la preparerà meglio riuscirà a portare a casa punti. Al di là dell’ultima sconfitta sento che c’è fiducia. Il mio rendimento? C’è tanta concorrenza, la squadra sta andando bene, tocca a me mettere in difficoltà l’allenatore. Il ruolo non è un problema, è logico che preferisca fare la mezzala perché è dove ho giocato di più in carriera, mi piace però anche la posizione davanti alla difesa “.

E Casarini potrebbe ritrovarsi proprio nel derby dell’Adriatico a ricoprire il ruolo di regista visto l’incerto recupero di Troiano e l’operazione alla retina che ha messo fuori combattimento Zebli.