CARABINIERI, DUE ARRESTI PER FURTO AGGRAVATO

I CARABINIERI DI VILLA PIGNA BASSA DI FOLIGNANO E QUELLI DEL N.O.R.M. DI ASCOLI PICENO, ARRESTANO DUE PERSONE PER FURTO AGGRAVATO E RICETTAZIONE.

I Carabinieri della Stazione di Villa Pigna Bassa di Folignano, unitamente a quelli del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile, a seguito predisposto servizio coordinato di questa Compagnia finalizzato al contrasto e la prevenzione dei furti, con particolare riferimento a quelli in danno di abitazioni, decorsa notte, hanno tratto in arresto P. C. I., un 22enne rumeno domiciliato a Folignano (AP) e A.V. 22enne di Ascoli Piceno, resisi responsabili dei reati di furto aggravato continuato e ricettazione.

Nella circostanza i militari operanti notavano un furgone Peugeot parcheggiato nei pressi del cimitero di Maltignano (AP), che dalla targa risultava rubato in data 31 ottobre 2015 in Folignano (AP), all’atto del controllo veniva immediatamente bloccato A.V. alla guida del mezzo e poco dopo il complice P.C.I. che stava scardinando la porta di accesso al deposito del locale cimitero.

Nell’immediata perquisizione personale e veicolare, venivano rinvenuti arnesi atti allo scasso ed oggetti asportati dal cimitero e tenuto conto dei numerosi precedenti specifici del P.C.I., l’atto di coercizione veniva esteso presso il proprio domicilio, dove all’interno del garage venivano rinvenuti numerosi oggetti di vario genere. In particolare il P.C.I., già attenzionato dai Carabinieri del luogo, risulta essere implicato nel furto in danno del distributore IP di Castel di Lama, avvenuto nello scorso mese di settembre.

Il quantitativo di materiale ritrovato a carico del cittadino rumeno, nonostante lo stesso risulti disoccupato da lungo tempo, risultano essere provento dei furti avvenuti nell’hinterland ascolano, posti sotto sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e per i successivi accertamenti. Tra di essi si annoverano n. 2 casse acustiche subwufer, un multiplayer da discoteca in perfetto stato nonché un impianto di mixer luci da discoteca, segno evidente che oltre a perpetrare in prima persona numerosi furti, il rumeno era dedito alla ricettazione di merce rubata proveniente dalla zona costiera.

Dopo le formalità di rito, gli arrestati, come disposto dal P.M. di turno, venivano tradotti presso i rispettivi domicili in regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno.

Nel corso del servizio, intrapreso nei Comuni di Folignano e Maltignano oggetto nei mesi scorsi di una recrudescenza dei furti in abitazione ed in danno di esercizi commerciali, ha visto impegnati 8 pattuglie della Compagnia di Ascoli Piceno ed ha, inoltre, conseguito i seguenti risultati:

  • 2 soggetti italiani originari di Ascoli Piceno ma residenti in Folignano(AP) entrambi 20enni, sorpresi in possesso di circa 2 grammi di marijuana in un controllo nel centro abitato di Folignano;
  • 1 soggetto di nazionalità marocchina 18enne è stato denunciato per ricettazione, poiché sorpreso a in Castel di Lama, a bordo di una autovettura rubata in Ascoli Piceno lo scorso 31 ottobre nonché sprovvisto di patente di guida.

Oltre ai deferiti, venivano controllate 30 esercizi commerciali nonché 120 persone in transito nelle principali vie di comunicazione che hanno altresì portato all’elevazione di 12 contravvenzioni al codice della strada ed al sequestro amministrativo di n. 2 autovetture.

Tali attività rientrano nel seno di controlli, in orario serale e notturno ove è più marcata la recrudescenza del fenomeno dei furti, nei territori di Folignano, Maltignano e Caselle di Maltignano, intensificando i controlli anche agli avventori degli esercizi pubblici e alla viabilità nelle strade che collegano la provincia di Ascoli Piceno con quella di Teramo.





http://www.fotospot.it

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.