CALCIOMERCATO, IL GIOCO DELLE PARTI

Al calciomercato le società hanno iniziato il gioco delle parti. Quello dei procuratori era partito come al solito da tempo ma ora sono i dirigenti ad intervenire per mettere o ritirare i giocatori… dalle bancarelle. Così il diesse del Barletta assicura che il bomber Floriano partirà di sicuro perché sei o sette squadre lo vogliono. Fra queste ci sarebbe anche l’Ascoli. Annunciare l’asta alza i prezzi… Stesso scopo, opposta strategia. E’ quella del presidente del Teramo che annuncia l’incedibilità di Lapadula. Sarà vero? Stesso discorso arriva da Latina: Sforzini a gennaio non sarà ceduto. Però la squadra laziale soffre in coda, Sforzini ha segnato solo quattro gol ed è scontento, per di più ha un ingaggio di 200.000 euro. Volete scommettere?