AUTOMOBIL CLUB ASCOLI-FERMO, NEL PICENO INCIDENTI MORTALI IN CRESCITA

 

“I dati ci dicono che sulle nostre strade il trend  è in negativo. Aumentano i morti: 16 contro i 7 del 2018: +128.57%  nella provincia di Ascoli Piceno e 10 contro i 9 del 2018 : +11.11% nella provincia del FermanoI dati ci dicono che sulle nostre strade il trend  è in negativo. Aumentano i morti: 16 contro i 7 del 2018: +128.57%  nella provincia di Ascoli Piceno e 10 contro i 9 del 2018 : +11.11% nella provincia del Fermano’’. Sono queste le parole del nuovo presidente del Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo Alessandro Bargoni. ‘’Questi dati non vanno nella direzione giusta -prosegue Bargoni- e ci preoccupano ma il nostro impegno rimane comunque lo stesso. Portiamo avanti un programma, in accordo con le federazione ACI, per l’educazione stradale nelle scuole a partire dalle primarie fino alle superiori, dove cerchiamo di sensibilizzare e  “formare”’ gli utenti della strada del futuro. Il nostro obiettivo è la lotta alla distrazione alla guida, che è una delle cause principali della sinistrosità”.

Il numero totali degli incidenti sulla provincia Picena è sostanzialmente lo stesso 863 rispetto agli 860 dell’ anno precedente: +0.35%.  L’aumento del numero dei decessi dal 2010 (+8), porta a +33,33% la variazione richiesta dall’Obiettivo UE per il 2020 per la provincia di Ascoli. Gli scontri frontali-laterali su strade urbane costituiscono la maggior parte degli incidenti che avvengono prevalentemente per distrazione (28%), per mancato rispetto della segnaletica (23%) e della distanza di sicurezza (18%). Questi sono i dati del Rapporto ACI-ISTAT sugli incidenti stradali nella provincia di Ascoli Piceno e Fermo lo scorso anno. Il numero dei feriti totali anch’esso quasi invariato 1.180 anno 2019 provincia di Ascoli Piceno, erano 1.179 anno 2018. I costi sociali nel 2019 sono stati pari a 83.36 milioni di euro ad Ascoli e 52.30 milioni di euro per Fermo. Le statistiche ci dicono inoltre che nelle strade picene il lunedì e il giovedì sono i giorni più pericolosi, mentre nel fermano il martedì e i sabato risultano i più sinistrosi.  Le analisi statiche per ogni singolo comune rilevano ovviamente i comuni di Ascoli Piceno e Fermo come quelli dove si verificano i maggiori incidenti ma oltre i capoluoghi vediamo che risultano particolarmente incidentati i comuni di San Benedetto del Tronto e Spinetoli.