ASCOLI, FINALMENTE DUE VITTORIE DI FILA ED UN EXPLOIT IN TRASFERTA

Con la vittoria di Benevento l’Ascoli ha sfatato due tabù: per la prima volta in questo campionato ha inanellato due vittorie consecutive e, sempre per la prima volta, ha vinto in trasferta. Il successo sulle Streghe ha detto pure altre cose. Sarà un caso, ma forse anche no, che con Addae in campo dal primo minuto la squadra bianconera sia stata capace di due imprese consecutive a danno di altrettante corazzate come Verona e Benevento. E poi che il vice Troiano da ieri è ufficialmente Zebli che è subentrato in veste di regista invece che Casarini. Infine che l’organico, nonostante ben sette assenti, permette a mister Vivarini di poter tenere in panchina il giocatore decisivo con un gol il turno precedente, cioè Cavion. A parte i tifosi. Del loro calore e della loro passione, nonché da svariati anni della loro correttezza, si è detto e ridetto. Ma al Vigorito si sono superati cantando e incitando la squadra per più di 100 minuti e riuscendo ad ammutolire in diverse situazioni anche il pubblico giallorosso che proprio… tiepido non è.