ASCOLI, CONTRIBUTI PER LE SPESE DEI CANONI DI LOCAZIONE

Concessione di contributi integrativi per le spese sostenute per il pagamento dei canoni di locazione Pubblicato online l’avviso.

Il Comune di Ascoli Piceno, vista la delibera della Giunta Regione Marche n. 1044  del 27/07/2020, rende noto che sono aperti i termini per la presentazione delle domande per la concessione di contributi integrativi per le spese sostenute per il pagamento dei canoni di locazione relativi all’anno 2020, (art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431),  secondo le  modalità di funzionamento disciplinate dalla Delibera di Giunta Regionale n. 1288 del 3/08/2009. Le domande potranno essere presentate dal 6 agosto 2020 al 25 agosto 2020.

https://www.comune.ap.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/18517

Bando di concorso per l’erogazione di contributi a sostegno del canone di locazione residenziale per l’anno 2020


Il Comune di Ascoli Piceno, vista la delibera della Giunta Regione Marche n. 1044  del 27/07/2020, rende noto che sono aperti i termini per la presentazione delle domande per la concessione di contributi integrativi per le spese sostenute per il pagamento dei canoni di locazione relativi all’anno 2020, (art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431),  secondo le  modalità di funzionamento disciplinate dalla Delibera di Giunta Regionale n. 1288 del 3/08/2009.Le domande potranno essere presentate dal 6 agosto 2020 al 25 agosto 2020.

Ai sensi dell’art.11 della Legge n. 431/98 è istituito un Fondo Nazionale per l’integrazione del pagamento dei canoni di locazione a favore degli inquilini che sostengono un canone locativo particolarmente oneroso rispetto al proprio reddito. Per l’annualità 2020 gli stanziamenti  della Regione Marche ammontano  ad euro 1.584.828,42.

Possono presentare domanda di contributo i nuclei familiari conduttori di immobili in possesso, alla data di scadenza del presente bando, dei seguenti requisiti:
OGGETTIVI:
a)     contratto di locazione regolarmente registrato ai sensi di Legge e che abbia ad oggetto un alloggio di proprietà privata o comunque non soggetto alla generale disciplina degli alloggi popolari – E.R.P. ;
b)     canone mensile di locazione, al netto degli oneri accessori, non superiore ad €.700,00;
c)     categoria catastale dell’appartamento, di civile abitazione tenuto in locazione ed iscritto al N.C.E.U., che non sia classificato A1, A8 e A9;
SOGGETTIVI :
d)     cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all’Unione Europea. Il cittadino di uno Stato non aderente all’Unione Europea è ammesso solo se munito di titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o possessori del permesso di soggiorno di durata biennale e s.m.i. e deve risiedere nel Territorio della Regione Marche da almeno 5 anni oppure risiedere nel Territorio Nazionale da almeno 10 anni;
e)     residenza anagrafica nel Comune di Ascoli Piceno e nell’alloggio per il quale si chiede il contributo;
f)    mancanza di titolarità, su tutto il territorio nazionale, da parte di tutti i componenti il nucleo familiare anagrafico, del diritto di proprietà, comproprietà, usufrutto, uso o abitazione su un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo stesso, ai sensi dell’articolo 2 comma 2 della L.R. n. 36 del 19/12/2005 e s.m.i.;
g)  reddito del nucleo familiare, il cui valore ISEE  non superiore a:
·       FASCIA A: valore ISEE non superiore ad  €. 5.977,79 (equivalente all’importo annuo dell’assegno sociale INPS per l’anno 2020) e per il quale, rispetto al valore ISEE, l’incidenza del canone va ridotta fino al 30% per un massimo di contributo pari ad 1/2 dell’importo annuo dell’assegno sociale
·       FASCIA B: valore ISEE non superiore ad € 11.955,58 (equivalente all’importo annuo di due assegni sociali INPS per l’anno 2020) e per il quale, rispetto al valore ISEE, l’incidenza del canone va ridotta fino al 40% per un massimo di contributo pari ad 1/4 dell’importo annuo dell’assegno sociale

Il valore ISEE è diminuito del 20% in presenza di un solo reddito derivante da lavoro dipendente o da pensione in nucleo familiare monopersonale (una sola persona).

La domanda di contributo, in forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, dovrà essere presentata, a pena di esclusione, utilizzando gli appositi modelli scaricabili dal sito internet www.comune.ap.it ed in distribuzione gratuita presso l’Ufficio Protocollo  del Comune di Ascoli Piceno in Piazza Arringo, 7 nei seguenti orari di ricevimento al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00. Per informazioni sarà possibile rivolgersi all’Ufficio Politiche Abitative al numero 0736298562 e all’Ufficio relazioni con il Pubblico al numero 07362981. Qualora la domanda pervenga da persona diversa dal titolare del rapporto locativo, avente comunque la residenza anagrafica nel medesimo appartamento, è richiesta la dichiarazione che nessun altro soggetto residente nell’appartamento ha presentato domanda di contributo.
All’istanza dovranno essere allegati obbligatoriamente, pena esclusione, tutti i documenti indicati nel modulo di domanda.

SI SPECIFICA CHE LA MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA DOMANDA COMPORTERA’ L’ESCLUSIONE DELLA STESSA E LE DOMANDE PRESENTATE INCOMPLETE AL PUNTO DA NON POTER CONSENTIRE LA NORMALE PROCEDURA DI ISTRUTTORIA NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE E VERRANNO ESCLUSE.

Le domande dovranno pervenire al Servizio Protocollo del Comune di Ascoli Piceno in Piazza Arringo, 7 entro il termine perentorio del giorno 25 agosto 2020 pena l’esclusione dal bando stesso. In caso di trasmissione della domanda tramite raccomandata farà fede la data di spedizione risultante dal timbro postale.





http://www.fotospot.it

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.