ARDEMAGNI IN DIFFIDA, 3.000 EURO DI MULTA ALLA SOCIETA’ PER IL FUMOGENO

Il giudice sportivo per la gara col Cittadella ha comminato all’Ascoli un’ammenda di 3.000 euro “per avere suoi sostenitori, al 47° del secondo tempo, lanciato un bengala sul terreno di giuoco”.

Entra in diffida Ardemagni, al quale è stata comminata un’ammenda di 1.500 euro “per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria”.