ALTINIER: “MERITAVO PIU’ CONSIDERAZIONE”

Come previsto nella lista dei convocati per il raduno di lunedì non c’è Cristian Altinier, capocannoniere dell’Ascoli nella passata stagione. Ma lui se lo aspettava e lo aveva già detto: <Secondo Lovato, persona che stimo, qualche possibilità ancora c’è ma più il tempo passa e meno ci credo. Se l’Ascoli avesse voluto tenermi -sottolinea Altinier- si sarebbe comportato diversamente. In ogni caso pensavo di meritare più considerazione. La spiegazione? Che non si tratta di una questione di categoria, Lovato mi ha detto che in B sono stato alla grande, ma di modulo. Piuttosto sarebbero orientati, se arrivasse la promozione, a giocare con un trequartista e una punta di ruolo che facesse reparto da sola. E questa non sarebbe una mia caratteristica. Si tratta di una scelta della società che rispetto, anche se i moduli possono cambiare nel corso di una partita, figuriamoci durante un campionato. Il direttore continua a dire che stanno solo aspettando ma io non posso farlo all’infinito>. Altinier è deluso: <Se chiudessi così sarebbe un peccato. E grosso. Mi consideravo parte integrante di un gruppo, la gente mi voleva bene e io mi trovavo bene con la gente. Andando avanti mi sarei sentito protagonista di questa squadra e di questa città>.