ALLEVI: “LA MIA ASCOLI ADORATISSIMA”

Il pianista e compositore ascolano Giovanni Allevi si è confessato a Monica Maggioni ieri alla trasmissione “Settestorie” su Rai Uno: “Questo è il tempo degli eroi. L’ultimo concerto l’ho tenuto a Monaco di Baviera prima del lockdown e avevo già la sensazione che sarebbe stato l’ultimo applauso. Invece quando suonai a New York nel 2005 capii che il mio anno sarebbe cambiato. La mia Ascoli adoratissima mi ha dato la possibilità di sognare, se fossi nato a Milano avrei trovato altri stimoli. Eppure mio padre non voleva suonassi il pianoforte, me lo chiuse. Così iniziai di nascosto, trovando la chiave”.