235° RAV PICENO, CONVEGNO “SAN GIOVANNI DA CAPESTRANO SANTO GUERRIERO”

Alla Caserma “Clementi” convegno sul Patrono dei Cappellani Militari di tutto il mondo.

Nell’Aula Polifunzionale “Caduti di Nassiriya” della Caserma “E. CLEMENTI”, sede del 235° Reggimento Addestramento Volontari “PICENO”, è stata presentata una Conferenza di carattere storico-culturale dal titolo “L’assedio di Belgrado del 1456. Giovanni da Capestrano Santo Guerriero: come un umile frate cambiò il corso della storia”, riguardante sia la strategia dei contendenti sia la tattica della battaglia in argomento. L’evento, promosso dal Lion Urbs Turrita di Ascoli Piceno e rivolto principalmente ai giovani Volontari in Ferma Prefissata di un anno, ha visto la partecipazione di numerose autorità civili e militari della città e della provincia di Ascoli Piceno. La Conferenza, presentata dal Generale di Brigata (aus.) Roberto FAIAZZA, è stata incentrata sulla figura di San Giovanni da Capestrano, religioso italiano dell’Ordine dei Frati Minori osservanti, che predicò la Crociata contro l’Impero Ottomano e che, alla testa di migliaia di volontari, partecipò all’assedio di Belgrado del 1456, mettendo in fuga l’imponente armata avversaria che minacciava l’Europa. Il religioso fu proclamato Santo dalla Chiesa cattolica nel 1690 e, successivamente, Papa Giovanni Paolo II lo nominò Patrono di tutti i Cappellani Militari del mondo. L’incontro, che rientra nel quadro delle attività promosse dal Comandante di Reggimento, Col. Igor Torti, per favorire l’accrescimento culturale del personale del Reggimento, ha suscitato grandissimo interesse nel pubblico, anche in virtù di una esposizione chiara e semplice da parte del relatore.





http://www.fotospot.it

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.