VIVARINI SPIEGA: “IN CAMPO MOTIVAZIONI TROPPO DIVERSE” (GUARDA LA FOTOGALLERY)

“Come è successo altre volte in questo campionato anche oggi abbiamo regalato gol alla squadra avversaria. per nostri errori”. Inizia così la disamina di mister Vivarini alla rotonda sconfitta di Crotone: “Abbiamo giocato sotto ritmo rispetto al Crotone, era naturale aspettarselo -prosegue il tecnico bianconero- ma la mia squadra in campo sapeva cosa fare, era ordinata. Questo la prima mezz’ora. Poi abbiamo preso gol strani, nati da palloni in nostro possesso”. Vivarini non nega che allo Scida questo pomeriggio le motivazioni delle due formazioni fossero molto diverse: “Abbiamo visto che la quota salvezza necessaria quest’anno l’Ascoli l’aveva raggiunta sei turni addietro, difficile mantenere la giusta cattiveria agonistica. Resta il fatto che dobbiamo essere felici di poter ripartire dalla serie B. Il futuro? Ascoli è una piazza che merita di lottare in alto, avete visto che i tifosi ci hanno seguito fin quaggiù, servono investimenti. Con questi programmi rimarrò volentieri”.