VIVARINI SBOTTA: “ADESSO BASTA CON QUESTE ESPULSIONI, ROSSO SCIOCCO”

“Tre partite penalizzate dai cartellini rossi, sarà bene fare un bel discorsetto ai miei. Adesso basta”. E alla fine anche uno pacato come Vincenzo Vivarini sbotta. “L’espulsione di Rosseti ha condizionato totalmente la partita, anche se personalmente ero convinto di condurla ugualmente in porto-prosegue il tecnico- perchè avevo visto una gara ben giocata dall’Ascoli, almeno a livello di interpretazione. Siamo stati però ingenui a rimanere in dieci e l’abbiamo pagata cara Abbiamo sofferto i primi cinque minuti. Il Venezia è stato bravo a farci credere di poter gestire tutto il campo per poi colpirci con le ripartenze annullate dalle parate di Lanni. Nella ripresa c’è stato solo un tiro di Vrioni sul quale è stato ancora bravo il nostro portiere. Insomma come gestione della gara non abbiamo fatto male, la partita l’abbiamo fatta totalmente noi. Invece voglio rivedere il gol: secondo me qualche responsbilità ce l’abbiamo. Vicario non ha effettuato nemmeno una parata? Ci sono stati quei colpi di testa di Frattesi nel primo tempo e Ardemagni nella ripresa: tanto fumo e poco arrosto. La classifica? Tutti, compreso noi, devono stare attenti. E’ un torneo molto equlibrato, nel quale basta un niente per ritrovarsi nella bassa classifica”.