SPAZIO SALUTE: DOLORE AL COLLO, TRATTAMENTI ED INTERVENTI EFFICACI

FOTOGALLERY

DOLORE AL COLLO, COLPO DI FRUSTA E DOLORI ASSOCIATI, ULTIMI STUDI SU TRATTAMENTI ED INTERVENTI EFFICACI.

La cervicalgia è il termine più appropriato per indicare un generico dolore al collo che si protrae per un periodo di tempo variabile (mesi/anni). Il dolore al collo riconosce diverse cause d’origine, tra queste, la sedentarietà o ipomobilità, tensioni psico-emotive e la postura scorretta rappresentano le fonti principali di dolore cervicale “cronico” (seppur leggero e sopportabile).

Il dolore cervicale più intenso (forma acuta) è invece dovuto ad elementi eziopatologici più seri, quali: colpo di frusta, degenerazione dischi, ernie, artrosi delle vertebre cervicali, ipercifosi e iperlordosi cervicale. Altro elemento imputato è lo stress, che non solo accentua un dolore cervicale pre esistente, ma può addirittura esserne la causa.

In proposito ci viene in aiuto uno studio di recente pubblicazione, che completa i molti dati già in archivio, di pazienti affetti da dolore al collo che sono stati sottoposti a diversi approcci terapeutici. Questo data base risulta essere molto ampio e rilevante, dandoci una visione d’insieme del problema, grazie ai circa 8000 pazienti esaminati in 14 anni di ricerche. I risultati ottenuti danno dei suggerimenti molto utili su gli interventi terapeutici efficaci e quelli meno significativi per la gestione del dolore al collo.

Dalle conclusioni dello studio pubblicato infatti si evidenzia che gli interventi davvero incisivi risultano essere: la mobilizzazione del collo con esercizi specifici eseguiti dal paziente in seguito ad indicazioni del professionista, la manipolazione del terapista con tecniche di mobilità e stabilizzazione ed infine il massaggio clinico. In seguito a ciò, lo studio suggerisce inoltre che l’agopuntura, il massaggio di rilassamento ed alcune modalità fisiche (calore, freddo, diatermia e ultrasuoni) non sono efficaci e non dovrebbero essere usati per gestire il dolore al collo. Sarebbe bene quindi, tenere presente questi nuovi studi nel trattamento del paziente affetto da cervicalgia al fine di evitare che scelte non idonee vadano ad incidere sui tempi di recupero della patologia.

Per approfondimenti il link all’articolo completo : https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26707074

About Emidio Vena

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.