PASSARINI E LA COCCINIGLIA DEGLI ALBERI DI VIALE MARCONI

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Abito nel quartiere Luciani di Ascoli Piceno e spesso attraverso il Viale Marconi, Franco Passarini Perito Agrario di lunga esperienza dedicata al progresso ed al miglioramento dell’agricoltura, insignito del Premio Nazionale al merito della tecnica agricola, ha notato che le piante di tiglio e di leccio sono attaccate dalla cocciniglia e dalla fumaggine.

La cocciniglia è un insetto della famiglia degli emitteri, vive sui rami e sulle nervature della pagina inferiore delle foglie.

Ha un apparato boccale pungente succhiante che provoca il deperimento delle piante.

Successivamente, sugli escrementi zuccherini delle cocciniglie (melata), si sviluppa una crittogama chiamata “fumaggine”.

Questa vive sulle foglie, sui rami e sul tronco, formando una sottile crosta nerastra, la quale riduce la traspirazione ed ostacola la funzione clorofilliana provocando gravi danni.

La melata, abbondante nel mese di Luglio, soprattutto, imbratta le auto, le panchine e gli abiti dei pedoni.

Detti escrementi, unendosi con i gas di scarico delle auto diventano nerastri ed appicicaticci, sporcando a volte le persone che di solito si riposano sulle panchine.

Per le suddette malattie è utile ricorrere all’irrorazione delle piante malate con insetticidi di terza classe, da effettuarsi al mattino presto nella prima decade di Luglio, nel momento in cui le cocciniglie schiudendosi liberano le neanidi.

È utile ripetere i trattamenti ogni anno per debellare definitivamente tali malattie.

Per quanto riguarda la nocività, i cittadini possono stare tranquilli perché i prodotti essendo di terza classe hanno una limitata tossicità. Trattando le piante al mattino presto il pericolo di effetti tossici si annulla completamente.

Credo che l’amministrazione comunale abbia l’obbligo di mantenere quel poco di verde che resta e dunque invito ad un deciso intervento in tal senso.

Franco Passarini Dott. Perito Agrario

About Emidio Vena

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.