MONTI SIBILLINI, CENSIMENTO DI CAMOSCI

Sono circa 180 gli esemplari che verranno contati nel parco nazionale dei Monti Sibillini durante il decimo censimento annuale del camoscio appenninico. L’operazione, effettuata con l’ausilio di volontari, si terrà da domani 30 ottobre fino al prossimo 5 novembre. L’animale ha rischiato due volte l’estinzione: ai primi del ‘900 e durante la seconda Guerra Mondiale erano solo una trentina i camosci che si contavano nell’area, oggi questo rischio è scomparso anche se si tratta sempre di una specie vulnerabile.