MONTEPRANDONE, COMPLETATO IL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA

Videosorveglianza, si completa il progetto su tutto il territorio.

Incontro con l’associazione Occhio Amico Pda per azioni di sensibilizzazione della cittadinanza sui temi della sicurezza urbana.

E’ stato approvato dalla Giunta comunale il progetto esecutivo e definitivo relativo ai lavori di ampliamento del sistema di videosorveglianza comunale.

Si tratta di 14 ulteriori telecamere, che si aggiungono alle 50 attualmente presenti sul territorio, sia OCR (optical character recognition) con lettore ottico che permette la lettura delle targhe dei veicoli in entrata ed in uscita di varchi cittadini, non ancora coperti, con qualsiasi condizione di luce, sia panoramiche oltre all’ampliamento della Centrale Operativa presente presso il Comando di Polizia Locale.

Il progetto ha un valore complessivo di 46.848 euro e sarà finanziato al 50% da fondi provenienti dal Ministero dell’Interno, destinati alla sicurezza urbana.

Sempre in tema di sicurezza, nella giornata di giovedì 17 ottobre, il sindaco Sergio Loggi e il consigliere Antonio Riccio hanno incontrato Antonio Core e Pasqualino Ruggieri di “Occhio Amico Pda”, associazione impegnata in azioni di sensibilizzazione della cittadinanza per il controllo e la segnalazione di situazioni sospette come truffe o furti agli anziani e non solo.

“E’ realtà l’ampliamento del sistema di videosorveglianza comunale – spiega il consigliere Antonio Riccio – un progetto che fa di Monteprandone comune capofila della provincia di Ascoli Piceno e uno dei primi della Regione Marche, ad aver concluso la copertura di tutti i punti nevralgici del territorio con telecamere. Ora intendiamo lavorare sull’aspetto sociale della sicurezza, quello che passa da azioni di sensibilizzazione del fragilità in particolare degli anziani e dei bambini. Per questo abbiamo posto le basi per una collaborazione con l’associazione Occhio Amico Pda che sta promuovendo anche sul nostro territorio il controllo del vicinato. Con questo strumento tutti i cittadini potrebbero partecipare attivamente, segnalando alle Forze dell’Ordine e alla Polizia Locale, eventuali situazioni anomale o persone sospette, limitando così possibili furti e tanti altri reati occasionali”.

About Emidio Vena

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.