LE PAGELLE: TROIANO SU TUTTI

LE PAGELLE BIANCONERE

LANNI 6 – Incassa tre gol senza colpe specifiche. Nel primo tempo un solo intervento, nella ripresa salva su Criscito.

LAVERONE  6 –Spinge sulle fascia anche se con traversoni non sempre precisi. Cala alla dustanza.

VALENTINI 6  – Se la cava bene, senza rischiare nulla sugli interventi.

FERIGRA 6 – Si fa anticipare netto da Pinamonti sul gol. Poi non demerita.

D’ELIA 6 – Copre bene la zona di competenza ma appoggia solo raramente la manovra.

GERBO 6 – Svolge il compito con la solita attenzione, senza strafare. Innesta il raddoppio bianconero con un’azione personale ma poi rimette indietro un maldestro pallone da cui nasce la terza rete del Genoa.

TROIANO 7,5 – Tanto fosforo ma non solo. Corre, lotta e cerca di far ripartire l’azione sempre di prima.

BRLEK 6,5  – L’aria da ex gli fa bene: tenacia e dinamicità con qualche imprecisione.

NINKOVIC  6,5 – Arretra per trovare palloni giocabili e riesce a far girare la manovra. Suo l’assist per Beretta.

BERETTA 7– Ritrova il campo dopo oltre sette mesi e va in gol. Miglior rientro non poteva esserci.

ARDEMAGNI 6,5 –Solita grande tempra da lottatore, riesce a tenere in allarme la difesa avversaria pur senza concludere in porta..

ROSSETI 6 – Entra nella ripresa ma conclude poco pur correndo tanto.

DA CRUZ 6 – Prova a dare velocità alla manovra: a volte ci riesce, altre meno.

CAVION n.g. – Per lui solo cinque minuti più recupero.