IL PREPARATORE TRENTIN: “LE MIE SQUADRE FANNO PIU’ PUNTI NEL RITORNO”

Il nuovo preparatore atletico dell’Ascoli Calcio, Fabio Trentin, racconta così il suo approccio all’Ascoli: “Per me rappresenta l’opportunità di misurarmi in qualcosa di differente: ho scelto di uscire dalla mia zona di comfort per raggiungere qualcosa di più nella mia vita. E per superare i propri limiti bisogna rischiare anche di fallire. Ho sempre lavorato vicino casa, in Serie C ero sempre vicino alle mie radici, sempre piazze tranquille, gestioni semplici, giovani da valorizzare. Qui ad Ascoli mi misurerò con una realtà molto diversa. Sono felice e a mio agio in questa nuova avventura”. Che Trentin affronterà naturalmente assieme a tutto lo staff: “Le caratteristiche che ci accomunano sono l’entusiasmo, la voglia di fare e la passione, aspetti fondamentali per raggiungere gli obiettivi. Tutti noi vogliamo arrivare lontano. Ho già collaborato con il vice allenatore Bertolini, mentre con l’allenatore dei portieri Marini è la prima volta. Qui ad Ascoli ho trovato un collaboratore importante, Nazzareno Salvatori: non era così scontato che si instaurasse un bel rapporto fra un giovane come me e un professionista molto più grande e col triplo della mia esperienza. Siamo stati bravi entrambi a non avere preconcetti”.

Il punto di riferimento di tutto il lavoro sarà naturalmente mister Zanetti: “E’ una persona che sa creare grande empatia col suo staff. E’ molto intelligente, ha rispetto dei ruoli e mi consente di esprimermi al massimo. A Cascia stiamo lavorando quindici ore al giorno, con riunioni fiume quotidiane che proseguono fino a notte. Vogliamo curare ogni dettaglio. L’obiettivo è di raggiungere un equilibrio nel corso della stagione, senza picchi o cali di rendimento: le squadre in cui ho lavorato hanno fatto più punti nel girone di ritorno che in quello di andata. I calciatori si sono presentati dopo le vacanze da veri professionisti, i test svolti ad Ascoli sono stati decisamente positivi e tutti stanno rispondendo  molto bene. Nella settimana tipo ci alleneremo al mattino, un modo per seguire maggiormente i calciatori. Oltre che calciatori bisogna essere atleti, curare l’alimentazione, dormire il giusto numero di ore. Abbiamo da poco acquistato un software gestionale di altissimo livello, che utilizzano club come Atalanta, Empoli, Sampdoria. Questo software consente di far confluire i dati tecnici, fisici e medici in un’unica analisi statistica, molto approfondita, che dà ulteriore valore al nostro lavoro quotidiano”.

IL CURRICULUM. Fabio Trentin, trentaseienne di Borgo Valsugana, ha collaborato con Mister Zanetti due stagioni fa al Sud Tirol. Nonostante la giovane età, vanta una lunga esperienza nel settore della preparazione atletica: inizia a 23 anni nel Settore Giovanile del Chievo Verona, poi tre anni nel Domegliara, due anni al Mezzocorona, sei anni al Sud Tirol e nell’ultima stagione al Venezia in B con Mister Vecchi.