FORMAZIONE, ZANETTI ERMETICO: “NEPPURE I RAGAZZI SANNO CHI GIOCHERA’ (FOTOGALLERY)

“Coviamo motivazioni altissime e la condizione atletica è più che sufficiente. Faremo di tutto per vincere”. Così Paolo Zanetti presenta, in sintesi, la sfida di domani sera col Trapani. “Abbiamo le carte in regola per conquistare i tre punti -prosegue il tecnico bianconero-pur nel pieno rispetto dell’avversario. Sarà una gara diversa da quella di Coppa Italia, sia per caratteristiche che per motivazioni. Abbiamo lavorato bene in settimana sulle cose che non avevamo fatto bene. Per me sarà il primo impegno in campionato ma non sono particolarmente emozionato, mica si tratta di una finale di Champions League…”. Ma dove potrà arrivare questo Ascoli? Zanetti non si sbilancia troppo: “Non voglio prendere in giro nessuno e quindi dico che non siamo una corazzata. Abbiamo qualità importanti per puntare ai play off, forse di più, ma questo lo dirà il campo: l’Ascoli è un outsider che ambisce ad entrare nei piazzamenti che contano. Saremo tutti messi alla prova”. L’allenatore è ermetico pure sulla formazione: “Ho le idee chiare ma neppure i ragazzi sanno chi giocherà, chi ho scelto. Le mie scelte potrebbero essere influenzate pure dalle condizioni del campo, ci ragionerò sicuramente sopra: già non era al massimo e ci è piovuto sopra molto. Sarà allentato. Posso dire che Brosco e Petrucci stanno bene e sono disponibili. L’unico non ancora pronto è Beretta. Ballottaggio a tre sugli esterni difensivi e fra Brlek e Cavion? Sì, ci possono stare. Così come in attacco, dove ho giocatori forti. Molto forti. Se rientrerà dal primo minuto Ardemagni lo deciderò solo in extremis”.

GUARDA LA FOTOGALLERY