FESTIVAL DELLA CANZONE ASCOLANA, VINCE IL GRUPPO “GLI STILI LIBERI”

Con il brano “Vasche e Samba-ta” Il gruppo musicale “Gli Stili Liberi” si è aggiudicato il primo posto al “Festival della Canzone Ascolana 2018”.

Al termine di una kermesse canora molto articolata, con i cantanti in gara e numerosi ospiti, sono stati proclamati i vincitori della quindicesima edizione.
Il premio per il Miglior Testo, scelto da una giuria di giornalisti, è andato al brano “Te prèghe papà”, scritto da Endrio Di Girolamo e cantato insieme alla figlia Sandy Carol Il Premio “Ivan Graziani” ha avuto due vincitori: Andrea Petrucci, che sul palco, da ospite, ha presentato il brano “Polvere e sassi nel cuore” scritto a quattro mani con il Vescovo di Ascoli Monsignor Giovanni D’ Ercole.
Un guasto al computer di regia non ha permesso di vedere in contemporanea l’interpretazione e un video molto toccante, trasmesso solamente sul finire della serata.
La seconda targa dedicata a “Ivan Graziani” è stata destinata, dalla commissione del Festival, al Gruppo “I Fagiani”che, per l’ occasione, si sono ritrovati sul palco del Ventidio a commemorare lo scomparso e amato Fabio Zeppilli, venuto a mancare lo scorso anno e a cui è stata dedicata l’intera manifestazione.
Sia il Premio “Ivan Graziani” che una maiolica con l’effige di Zeppilli, offerta dall’ Amministrazione Comunale di Ascoli Piceno, sono stati consegnati alla moglie e a sua figlia Valentina.
Durante la serata aperta con gli interventi del Sindaco di Ascoli Avv. Guido Castelli e dall’ Onorevole Giorgia Latini, è stato assegnato anche un riconoscimento a un artista emergente del piceno. Ad aggiudicarsi il premio è stato Davide Peroni: giovane baritono tra i migliori in italia, che ha proposto due brani accompagnato al piano dalla talentuosa Irene Filliagi.
Queste le prime tre canzoni classificate per il Festival 2018:
Al primo posto “Vasche e Samba-ta” cantata dagli Stili liberi, scritta e musicata da Roberto Mistichelli. Seconda classificata: La Solidarietà, cantata da Maria Chiara Sabbatini, scritta dalla stessa Sabbatini in collaborazione con Alessandra Lazzarini, musicata da Alberto Albanesi
Terza Classificata: Mamma, cantata da Cristina Paolini, scritta da Enzo Titta e Marina Castelli, musicata da Enzo Titta.
Pur con qualche problema tecnico che si è evidenziato nel corso di ben oltre tre ore e mezza di spettacolo, il numeroso pubblico presente ha assistito ad una serata piacevole in cui il dialetto, le musiche, i balli tradizionali hanno suscitato ricordi e procurato emozioni.
La manifestazione è stata condotta dal binomio storico nella presentazione del Festival: Fabiola Silvestri e Gabriele Brandozzi, che facendo leva sulla loro esperienza sono intervenuti durante i momenti di défaillance tecnica.
Insieme a loro hanno presentato due splendide ragazze: Giovanna Marozzi e Annabella Brandozzi.
L’ appuntamento per una manifestazione che è diventata negli anni sempre più importante è per la sedicesima edizione.

 

About Emidio Vena

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.