DISOCCUPATI PICENI, DOVE SONO I FONDI PER L’AREA DI CRISI?

Disoccupati Piceni: “Dopo circa un anno, nonostante l’arrivo del nuovo esecutivo, e i fondi per l’area di crisi, nulla o quasi è cambiato, per noi disoccupati.
Si perpetua inesorabile, la discesa dei disoccupati over45, delle aziende private, verso la povertà.
Avevamo riposto numerose speranze nei nuovi onorevoli eletti, ma siamo rimasti profondamente delusi. La disoccupazione purtroppo avanza, molte attività abbassano “le saracinesche”. Si perpetua inesorabile, la discesa dei disoccupati over45, delle aziende private, verso la povertà. Le cause sono molteplici, per Confindustria siamo considerati usurati e obsoleti, poi ci sono limiti di assunzioni ai 29 anni, non meno importante, i contratti a chiamata, che possiamo dire legalizzano il lavoro cosiddetto “nero”.
Altra situazione frequente, che impedisce a molti disoccupati di trovare un’occupazione, è il fatto, spesso che alcuni dipendenti statali, svolgono la doppia attività, pubblica e privata. In questo, momento di crisi economica, Noi chiediamo, che si debba scegliere, tra un’occupazione pubblica o privata, non è possibile in questo periodo storico, accettare situazioni in cui, ci sono cittadini con 2 o 3 lavori e altri cittadini disoccupati. Il Piceno, territorio, terremotato e con oltre 30.000 disoccupati, su i circa 130.000 di tutta la Regione, merita e necessita, di maggiore attenzione e soprattutto di un concreto “piano di sviluppo”.
Tutti, i nostri Onorevoli, che pure vivono in questi territori, dovrebbero sapere, ma fanno finta di niente, il tessuto industriale Piceno, un tempo considerato “un’oasi di ricchezza” è quasi scomparso.
Siamo ancora fiduciosi, di vedere e ascoltare i nostri onorevoli eletti, magari in conferenza pubbliche sul territorio, siamo certi che le vostre priorità sono il Piceno.
Se non fosse cosi, Se non avete voglia, di impegnarvi per il territorio, forse è meglio che vi dimettete. Anzi, state rallentando la ripresa di un territorio, quasi moribondo”.
Il gruppo “Disoccupati piceni” è sempre a disposizione per dare soluzioni. Per informazioni, chiamare o inviare un messaggio, al numero WhatsApp 334 7555 410.

About Emidio Vena

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.