COSMI ANTICIPA: “FRA SPEZIA E BARI NECESSARIO UN TURN OVER”

Serse Cosmi inizia a presentare la gara di La Spezia partendo dalle assenze e dal brutto infortunio di Carpani: “ Era il calciatore che mai avremmo dovuto perdere. Nel calcio di oggi ci sono sempre meno giocatori identificabili nello spirito di una città e Gianluca, oltre ad essere ascolano, è uno di quelli che quando gioca fa stare tranquilli i tifosi. Carpani, ora lo posso dire, era diventato titolare inamovibile. Non ci sarà nemmeno Cherubin, con la Ternana ha riportato una contusione molto forte al polpaccio ed è in dubbio anche per il Bari: in difesa giocheranno Mengoni e Padella, con loro ci sarà uno fra Gigliotti e De Santis I nazionali Clemenza e D’Urso li valuteremo solo in ritiro ma avranno speso molte energie  e sul loro impiego  ci devo pensare. Varela subito in campo? Con la Ternana è entrato benissimo. Al di là dell’episodio del rigore in cui è stato decisivo valuteremo in base al sistema di gioco, alle condizioni di Clemenza e al fatto che giocheremo anche mercoledì prossimo e quindi un po’ di turn over è indispensabile. Con lo Spezia sarà fondamentale mantenere lo spirito visto con la Ternana: se giocheremo con cattiveria agonistica, attenzione, rabbia e orgoglio  tutte le partite saranno meno difficili. Lo Spezia sta attraversando un periodo difficile ma basteranno tre o quattro risultati positivi per ritrovarlo in zona play off. Troveremo un avversario che vorrà riscattarsi davanti ai propri tifosi dopo la sconfitta in casa con il Cesena e il pareggio con la Ternana”.