CNA: L’OLIO SARA’ UNA DELLE PUNTE DI DIAMANTE DEL TIPICO PICENO ALL’EXPO 2015

LA CNA DI ESCOLI, INSIEME ALLA CNA REGIONALE E ALL CNA DI MILANO STA PROGRAMMANDO EVENTI MIRATI PER CONVOGLIARE NEL PICENO I VISITATORI. OBIETTIVO: COINVOLGERE TUTTE LE ECCELLENZE DEL PICENO SFRUTTANDO IL TRAINO DEL SETTORE AGROALIMENTARE CHE NEL 2014 E’ STATO L’UNICO SETTORE PROVINCIALE A CRESCERE COME FATTURATO

Olio di qualità ed Expo. Insieme a tutto il comparto agroalimentare il settore dell’olio si conferma uno dei cardini che la Cna Picena, in sinergia con la Cna regionale, utilizzerà come biglietto da visita del Piceno per l’evento milanese. “Come Cna Picena – spiega Isabella Mandozzi, presidente provinciale dell’Unione Alimentare Cna – siamo entusiasti del fatto che sia stata scelta Francesca Petrini, vice presidente nazionale dell’Unione Alimentare Cna come testimonial ufficiale all’Expo. Una scelta legata al saper fare e alla valorizzazione delle eccellenze dei territorio. Entrambe le cose rappresentano per l’agroalimentare del Piceno un’occasione di sviluppo e promozione irripetibile e quindi imperdibile. La dottoressa Petrini può essere considerata un’autentica portavoce dell’olio di qualità. E in questo tempo di grave crisi le aziende che sono meno in difficoltà sono quelle che puntano sulla qualità. Per l’Expo come Cna di Ascoli stiamo lavorando per portare i nostri prodotti alla ribalta delle varie iniziative offerte sia a Milano e nelle Marche”.

La presidente degli alimentaristi del Piceno, insieme al presidente Luigi Passaretti e al direttore Francesco Balloni, illustra così lo spirito, e le azioni mirate, che la Cna di Ascoli sta mettendo in campo in favore del territorio e delle aziende del Piceno in relazione all’Expo 2015. “La presenza delle nostre aziende negli stand di Milano – precisa il direttore Balloni – sarà importantissima. In questo caso, grazie alla sinergia e fra noi, la Cna nazionale e quella provinciale di Milano, avremo a disposizione, a livello nazionale appunto, 15 stand dedicati alle aziende Cna e si farà una turnazione settimanale con costi il più possibile contenuti e nell’ordine di 1.000 – 1.200 Euro”.

“Fare in modo che l’enorme flusso di visitatori – è il commento del presidente Passaretti – presenti a Milano, sia invogliato e agevolato a spostarsi anche nel Piceno per visitare territorio e aziende che producono eccellenza. Questo è un obiettivo strategico. I settori cardine saranno quelli indicati dal tema dell’Expo, ovvero il Nutrire, ma sulla basa di partenza dell’agroalimentare la Cna punta ad allargare la visibilità a tutte le altre eccellenze del territorio, dal tipico e tradizionale, dalla moda al legno e al mobile, dall’innovazione nella meccanica alle start up innovative da presentare all’attenzione di una platea così vasta come è prevista essere quella dell’Expo”.

About Emidio Vena

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.