CASTELLI: “SCORAMENTO FRA I TIFOSI. PAGHEREMO NOI CURVA E SEGGIOLINI”

Il sindaco Guido Castelli interviene sul suo profilo Facebook dopo la fallita trattativa Ascoli Picchio-Bricofer: “E’ stata una settimana particolare nei rapporti tra città, popolo bianconero e società. Si parlava di una cessione che però non c’è stata. Io non commenterò quello che è successo, sento comunque un diffuso senso di scoramento fra i tifosi. Da un po’ di tempo c’è qualche difficoltà di rapporto tra Ascoli Picchio e Amministrazione Comunale, non è un segreto. Questo black-out si è protratto evidentemente anche negli ultimi giorni, noi però abbiamo cercato di capire esattamente quale fosse la situazione ai fini dell’iscrizione presso la Lega di Serie B. Abbiamo appreso che l’Ascoli Picchio non aveva rinnovato il contratto per il mantenimento della tribuna modulare che da qualche tempo sostituisce la Curva Sud lesionata dal terremoto. Noi abbiamo preso la decisione di subentrare all’Ascoli Picchio nel rapporto di affitto della tribuna modulare con la ditta proprietaria Clarin che quindi non sarà smontata. Riteniamo infatti che, almeno fino a quando non sarà consegnata la nuova Tribuna Est, sia giusto e necessario mantenerla anche ai fini della capienza.  Ci siamo inoltre resi conto che nessuno avesse pensato ai 5500 seggiolini che la Lega prescrive in ciascuno stadio. L’Ascoli Picchio non si era attivato in tal senso e nessuno avevo chiesto deroghe rispetto a questa incombenza, di conseguenza ci siamo anche premurati di garantire i 5500 seggiolini con un contratto. Tremila seggiolini verranno montati proprio sulla tribuna modulare, altri 1300 saranno montati in altri settori dello stadio, forse nei Distinti Nord-Ovest, poi circa 1200 ci sono già nella Tribuna Ovest attualmente scoperta causa sisma. I tifosi sappiano che ci sono tutte le caratteristiche affinchè lo stadio “Del Duca”, come avevo sempre detto, possa essere in condizione di sostenere la serie B. Regoleremo poi tutte le cose a tempo debito in occasione delle convenzioni”.