ASCOLIVA, SIGLATO IL PROTOCOLLO PER LA VALORIZZAZIONE DELLOLIVA DOP (FOTOGALLERY)

GUARDA LA FOTOGALLERY

Bastianelli (Direttore Enit): “L’oliva ascolana un traino eccezionale per il turismo

Grande partecipazione, questa mattina nella sala della Vittoria della Pinacoteca civica, all’importante convegno sul tema “Andare fieri dell’oliva ascolana del Piceno Dop”. Convegno che si è poi concluso con la firma, da parte di 12 sindaci o loro delegati, al protocollo d’intesa per la valorizzazione dell’oliva ascolana del Piceno Dop. Molto interessanti e seguiti da un’attenta e folta platea, gli interventi del professor Leonardo Seghetti, della professoressa Biancamaria Torquati, del Dipartimento Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università di Perugia. Incisiva e applaudita la relazione del Direttore esecutivo dell’Enit, l’ente nazionale del turismo, Giovanni Bastianelli, che parlando del tema “Il turismo enogastronomico in Italia e le certificazioni di qualità alimentare” ha più volte rimarcato l’importanza del brand “oliva ascolana” e del suo utilizzo quale traino turistico fondamentale per tutto il territorio ascolano. “L’oliva ascolana – ha detto Bastianelli – è un marchio conosciutissimo in tutto il mondo e va sfruttato al meglio per far crescere dal punto di vista turistico questo territorio”.  Subito dopo, la relazione del pro Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Gianluca Gregori, su “Il valore aggiunto delle certificazioni di qualità alimentare per l’economia del Piceno”, che ha rimarcato l’importanza della qualità dei prodotti e della loro certificazione in una visione di marketing avanzato che possa portare grandi benefici. Infine, dopo le conclusioni del sindaco Castelli che si è detto pronto a raccogliere i suggerimenti di Bastianelli, si è proceduto alla firma del protocollo che, come detto, è stato siglato dai rappresentanti di 12 Comuni: oltre ad Ascoli, Fermo, Teramo, Maltignano, Ancarano, Controguerra, Valle Castellana, Venarotta, Offida, Carassai, Cossignano e Castignano. Ma chiaramente il protocollo resta aperto alle ulteriori adesioni.

About Emidio Vena

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.