ASCOLI, LA ROTATORIA QUESTA SCONOSCIUTA

La “rotatoria”, questa sconosciuta. Anche ad Ascoli e Provincia ne sono state realizzate tante e, se da un lato consentono di eliminare le file di eventuali semafori, è anche vero che sono ancora causa di incidenti perché molti automobilisti usano un codice della strada “fai da te” e in città se ne vedono di tutti i colori.

Il comportamento da adottare quando si entra in una rotonda corrisponde, in linea di massima, a quello che si deve tenere ad ogni altro incrocio quando il conducente non ha il diritto di precedenza: il conducente deve rallentare la marcia, accertarsi che non stia sopraggiungendo un altro veicolo ed essere sicuro che può immettersi nella rotonda senza intralciare il traffico. Quindi la particolarità sta nel fatto che il diritto di precedenza è dei veicoli che hanno già impegnato la rotatoria.

Queste perciò le regole da seguire come indicato dalle circolari della Polizia Stradale:

  • quando ci si avvicina ad una rotonda ridurre la velocità e accertarsi che non provenga alcun veicolo. Ha la precedenza il veicolo che si trova già sulla rotonda
  • l’inserimento sulla rotonda non deve essere segnalato, poiché non c’è un cambiamento di direzione
  • invece, deve essere segnalata l’uscita dalla rotonda, poiché ha luogo un cambiamento di direzione (con unica possibilità di uscita a destra da segnalare con la “freccia” a destra – impossibile in una rotonda la “freccia” a sinistra)