ASCOLI, LA BATTAGLIA DI VINCENZO VETERE AL BULLISMO

“Sei un bullo, io ti blocco”. Il bullismo raccontato in prima persona da chi lo ha vissuto sulla propria pelle e oggi vuole aiutare famiglie e giovani a non temerlo e a combatterlo: questo il messaggio che intende far conoscere anche ai nuclei familiari ascolani  l’incontro pubblico promosso nell’ambito del progetto “Discorsi e percorsi” che si terrà ad Ascoli venerdì 17 novembre (ore 18) nella Sala dei Savi a Palazzo dei Capitani. Un incontro che sarà imperniato sulla presenza e la significativa testimonianza di Vincenzo Vetere,  alla presenza del sindaco Guido Castelli, di giovani e famiglie.

Vincenzo Vetere  è stato vittima di bullismo quando era bambino e adolescente e ora, a 22 anni, ha fondato di sua iniziativa l’associazione “Acbs” (Ascolta, Comunica, Blocca, Salvati) con l’obiettivo di combatterlo. Oggi il nuovo bullismo, conosciuto con il nome cyberbullismo, corre in rete attraverso i social network, le chat o i messaggi dagli smartphone.