ASCOLI, IL COMUNE SCENDE IN CAMPO CONTRO I CINGHIALI

Il Comune di Ascoli scende in campo contro i cinghiali. Ha infatti emesso oggi un’ordinanza (la n. 1216): “Provvedimenti urgenti a tutela della pubblica incolumità, relativi alla presenza di ungulati nel tessuto urbano della città, zona Pennile di Sotto – San Filippo – Lungo fiume Tronto”. Nella stessa, dove viene anche nominata la zona di Monterocco, si parla di avvistamenti in città, del proliferare eccessivo e di aumento numerico dei cinghiali totalmente fuori controllo, della possibile diffusione loro legata di malattie infettive per arrivare ad attivare ogni strumento per contenerne o limitarne la presenza. Il Sindaco autorizza quindi fino al prossimo 15 gennaio nelle zone centrali e periferiche di Ascoli la cattura o l’abbattimento, mediante piani prestabiliti, di cinghiali selvatici allo stato brado che si avvicinano all’abitato. Delle operazioni sono incaricati gli agenti della Polizia Urbana di Ascoli, le Guardie Venatorie della Provincia, i Carabinieri Forestali, le Guardie Forestali nonché i proprietari o conduttori di fondi sui quali si attuano i piani di abbattimento.