ANFFAS E FONDAZIONE CARISAP INSIEME PER IL PROGETTO “CI VUOLE UN FIORE”

“Le cose di ogni giorno raccontano segreti a chi le sa guardare ed ascoltare”, inizia così la canzone “Ci vuole un fiore” scritta da Gianni Rodari; tutto il mondo nasce da cose piccole, da piccoli gesti, dalla gentilezza e dall’amore.
Lo stesso amore e la stessa passione che gli ospiti dell’Anffas mettono nel lavoro quotidiano di cura della serra e dell’orto. Ci vuole un fiore è un progetto di orto-terapia, ma non solo, in cui ragazzi disabili si dedicano alla cura delle piante; questo tipo di attività rientra tra le terapie occupazionali, che concentrano l’attenzione sullo sviluppo e il mantenimento della capacità di agire delle persone, l’orto diventa quindi uno strumento che insegna la pazienza, l’operosità, ma soprattutto la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità attraverso il “saper fare” e il “saper prendersi cura” e la crescita di un ortaggio è il risultato tangibile della propria capacità.

L’iniziativa è stata realizzata, a cominciare da giugno 2018, dall’ ANFFAS di Ascoli Piceno, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno e proseguirà fino a giugno 2020.
Gli ospiti, assistiti dal personale educativo qualificato e da un agronomo, svolgono mansioni come la semina, la raccolta dei frutti e dei fiori, negli spazi messi a disposizione dell’Associazione “Amici nella natura”; queste attività permettono ai ragazzi disabili di avere un ruolo attivo e di sviluppare abilità e competenze che contribuiscono a migliorare lo stato di salute e la loro qualità della vita, favorendo la socializzazione e l’attività motoria.

“Ci Vuole Un Fiore” è un progetto dedicato ai disabili, sulla bellezza, sul rispetto della natura, la conoscenza di essa, in tutti i suoi elementi, infatti comprende anche attività di Pet Therapy realizzate in collaborazione con l’associazione “Impronte Pet- Therapy” e di modellazione della creta, seguita dal maestro Alessandro Lisa.

L’Anffas di Ascoli Piceno è felicissima dell’opportunità che questa iniziativa ha concesso; è motivo di grande orgoglio vedere risultati positivi in termini di autonomia e di miglioramento di qualità di vita dei ragazzi, che a distanza di un anno diventano sempre più competenti e autonomi nel gestire gli spazi e gli attrezzi, nel muoversi e soprattutto nel curare le piante.

About Emidio Vena

Possimus accumsan doloribus natoque turpis habitant, tempora. Impedit risus doloremque! Aenean netus, cillum! Occaecat eleifend? Cubilia condimentum nobis posuere vehicula, ea eiusmod architecto rhoncus proident hendrerit consectetuer, veniam, elementum omnis? Natus sollicitudin consequat? Quas! Eiusmod.