A BERSAGLIO NINKOVIC, SCAMACCA, DI FRANCESCO E DIOP

Seconda uscita stagionale per l’Ascoli. Si sale nella scala dei valori e dopo l’Atletico Ascoli (Promozione) si arriva alla serie D dei padroni di casa del Foligno. Mister Zanetti conferma il modulo 4-3-1-2 con una novità a centrocampo: Troiano in cabina di regia affiancato da Petrucci a destra e Cavion a sinistra. In porta Fulignati. I bianconeri devono aspettare la fine del primo tempo ma poi realizzano due reti in meno di due minuti: a bersaglio Ninkovic su punizione dopo aver colpito un palo in precedenza (40′) e subito dopo Scamacca su passaggio decisivo di Ardemagni (41′). Al quarto d’ora della ripresa Zanetti cambia mezza squadra, si rivede in campo Rosseti. I subentrati Di Francesco (di testa su assist di Carpani al 68′) e Diop (anche lui di testa su corne 76′) siglano il poker per l’Ascoli. Un palo di Perri chiude la contesa sullo 0-4.

Sabato l’asticella si alzerà ancora per il primo confronto con una squadra pari categoria: a Sarnano (ore 17,30) l’Ascoli affronterà lo Spezia di mister Italiano. Un test che servirà a riallacciare i rapporti dopo la turbolenta tribuna dello stadio Picchio dello scorso torneo.

Ascoli: Fulignati (60′ Novi); Laverone (46′ Andreoni), Brosco (60′ Diop), Valentini (46′ Quaranta), D’Elia (60′ Perri);  Cavion (60’Carpani), Troiano (46 Piccinocchi), Petrucci (60′ Said, 80’Vignati); Ninkovic (60′ Baldini); Scamacca (60′ Di Francesco), Ardemagni (60′ Rosseti). A disp. Lanni, Chajia. All. Zanetti

Foligno primo tempo: Miccio, Pinsaglia, Giannò, Fondi F., Schiaroli, Bagatini Marotti, Giabbecucci, Pettinelli, Antonelli, Peluso, Fiki.

Foligno secondo tempo: Roani, Sarro, Fuso, Materazzi, Battistelli, Checchi, Piancatelli, Pica, Fondi G., Qerimi, Fondi F. All. Armillei.

Arbitro: Cipolloni di Foligno.